Marò liberi subito, affisso lo striscione sul balcone del Municipio

0

ATTUALITA’ – L’iniziativa, promossa da Alvaro Fondi, esorta alla liberazione dei sue militari italiani trattenuti in India

“Il 15 febbraio 2012 due Militari dello Stato Italiano scortavano una nave commerciale italiana, per proteggerla da eventuali attacchi di pirateria – scorta autorizzata dallo Stato Italiano -, quando furono attaccati –  secondo il nostro Governo -, in acque Internazionali da presunti pirati. Nel conflitto a fuoco morirono due persone di origine indiana. I nostri Marò dopo varie vicissitudini furono arrestati dalla giustizia indiana. I due Marò – Salvatore Girone e Massimiliano Latorre -, sono oggi detenuti senza processo, senza condanna e senza un’imputazione in paese straniero.

I promotori di questa iniziativa vanno ben oltre le motivazioni ufficiali, in quanto è possibile superare le divisioni politiche e ideologiche per riaffermare l’importanza dei valori e degli ideali che stanno alla base della nostra convivenza civile.

Nonostante l’appartenenza a colori politici differenti vogliamo dimostrare che è possibile lavorare insieme per il bene della nostra Comunità, la cui dicitura è “Marò liberi subito”.

E’ questa la motivazione che accompagna l’affissione dello striscione che esorta alla liberazione dei due sottufficiali della Marina Militare Italiana  su iniziativa di Alvaro Fondi, quale organizzatore di una presa di posizione pubblica, di sostegno e vicinanza ai due connazionali, che è stata già seguita da altri comuni, come Albano.

Oggi è stato consegnato lo striscione e il primo cittadino ne ha autorizzato l’esposizione sul balcone del palazzo comunale.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com