Posta ko, arriva l’ufficio mobile

0

ROCCA DI PAPA / attualità – Il tentato furto della scorsa notte al postamat ha reso indisponibili gli uffici della filiale di via Cavour

 

La posta resterà chiusa, si parla di due mesi ma forse anche più. E’ questo il risultato del tentato furto della notte tra venerdì e sabato scorso presso la filiale di via Cavour, quando un ordigno è stato fatto esplodere davanti al postamat per accedere invano alla cassa.
Lo scoppio è stato talmente forte da recare danni ingenti alla struttura che difficilmente tornerà operativa in tempi brevi. C’è tutto un iter da seguire ed esperienze simili, anche nella vicina Grotteferrata, dove la posta di via Vecchia di Marino è stata chiusa per circa tre mesi,  non preannunciano nulla di buono.

 

Nella giornata di oggi il sindaco Pasquale Boccia ha fatto sapere di aver inviato una nota a Poste Italiane per richiedere un ufficio mobile sul territorio che garantisca la continuità del servizio.

“Penso agli anziani che devono ritirare la pensione o a chi a difficoltà a spostarsi autonomamente in altri Comuni – ha dichiarato il primo cittadino -. Interrompere il servizio comporterebbe un disagio enorme per la nostra città, che non gode tra l’altro di collegamenti agevoli”.

La richiesta ha trovato immediatamente la disponibilità di Poste Italiane, anche se inizialmente si era parlato di un’apertura straordinaria della filiale di Grottaferrata cui far confluire gli utenti di Rocca di Papa. In queste ore è al vaglio dell’ufficio tecnico la localizzazione migliore per l’ufficio mobile, pare in piazza Claudio Villa, in attesa che venga ripristinata la funzionalità della sede di via Cavour.

I tempi non sono ancora stati definiti. Sicuramente il camper dotato di due sportelli farà tappa fissa a Rocca di Papa a partire dal mese di maggio per almeno due mesi, prolungabili a quattro.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com