Real e Nuova Castelli Romani: pace fatta

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Le due squadre scenderanno nuovamente in campo in una partita amichevole

 

E’ terminato con una stretta di mano il terzo tempo tra la Asd Nuova Castelli Romani e il Real Rocca di Papa, dopo la rissa di domenica scorsa.

 

A tenere le redini di un delicato incontro tra le due società sono stati il sindaco di Rocca di Papa Pasquale Boccia e il vicesindaco di Castel Gandolfo Giacomo Moianetti.
Hanno partecipato all’incontro i presidenti, vicepresidenti, allenatori e capitani delle rispettive squadre, nonché il delegato allo sport Antonio Gentili e i vertici della Polisportiva Rocca di Papa.


“Non voglio entrare nel merito di quanto successo – ha dichiarato il sindaco Pasquale Boccia – ma certo è che quanto accaduto ha scosso le nostre comunità e non deve più ripetersi. Il vero cambiamento del mondo del calcio deve partire proprio dal basso, da parte di chi gioca unicamente per passione nonostante le tante difficoltà che ci sono. Il rispetto reciproco è un valore ben più importante di qualsiasi torneo o partita”.

Dello stesso avviso Giacomo Moianetti che ha ricordato come episodi simili cozzino con la partecipazione di entrambe le città nell’Associazione Città per la Fraternità, che coltiva sani rapporti di solidarietà tra i popoli e nella politica a livello globale. “Non possiamo pensare – ha detto Moianetti – che in un’epoca in cui stringiamo amicizie e rapporti con il resto del mondo ci siano delle persone di Rocca di Papa che non vogliano venire più a Castel

Gandoflo e viceversa. Spero che dopo questo incontro tutti i ragazzi non dimentichino ciò che successo, per non ripeterlo in futuro, ma che certamente perdonino”.

Il terzo tempo di pace si è concluso con lo scambio simbolico dei doni e con una sana stretta di mano. In particolare il vicesindaco Gandolfino ha donato a tutti i presenti delle preziose stampe dell’artista Dante Carducci, il papà di uno dei giocatori della Nuova Castelli Romani coinvolto nella mischia.

“Ci dispiace molto per quanto è successo – ha dichiarato sul finire il mister roccheggiano Adriano Trinca -. Siamo scesi in campo per giocare a calcio e fino agli ultimi minuti di gioco è stata forse una delle partite più belle. Quello che è successo, che certamente non deve ripetersi, per noi è finito al 90° minuto e non ci sono rancori”.

A conclusione i due capitani hanno concordato sulla possibilità di organizzare nei giorni prossimi una partita amichevole per dare continuità alla stretta di mano, superando ogni dissapore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com