Stretta sul porta a porta. Gatta: “Con Aimeri risparmiato oltre un milione”

0

 

ROCCA DI PAPA/ attualità – Verso l’ampliamento del servizio ai Campi d’Annibale e Vivaro

Sostanziali novità stanno riguardando il settore dell’Igiene Urbana di Rocca di Papa che solo sabato scorso ha inaugurato in piazza Claudio Villa la prima di quattro fontane leggere che saranno installate sul territorio, per l’erogazione di acqua refrigerata, liscia o gassata, al costo di 5 centesimi per ogni litro e mezzo.

Proprio sull’igiene urbana, e dunque il decoro e la vivibilità della città, che si stanno concentrando gli sforzi dell’Amministrazione comunale per portare a termine i progetti cardine della raccolta differenziata e della riapertura dell’isola ecologica.

Il 15 ottobre è la data fissata per l’ampliamento del servizio del porta a porta a tutto il territorio, quindi ai Campi d’Annibale e Vivaro, strettamente legato al ripristino della completa funzionalità dell’ecocentro di via Borgo Valle Vergine Campagna, per cui si attende l’ultimo via libera della Provincia.

A maggio prossimo scadrà il contratto con la società Aimeri – dichiara il sindaco Pasquale Boccia – e stiamo già lavorando per predisporre un nuovo bando di gara europeo per permetterci di arrivare alla scadenza con un nuovo gestore, senza prorogare il contratto attualmente in essere, avendo cura di contenere i costi”.

Sul fronte della spesa l’impegno degli uffici comunali è stato determinante. “Meno di un anno fa abbiamo chiuso una transazione con la quale la società Aimeri Ambiente ci ha riconosciuto 750 mila euro di penali applicate per il mancato rispetto del contratto e del capitolato – spiega il responsabile del servizio Giovanni Gatta -, insieme ad altre somme dovute al minor servizio reso di 143 mila euro per le annualità 2013, 2014 e 2015, per un totale di circa 1 milione e 100 mila euro determinanti in questo momento di affanno. A fronte di tutto questo abbiamo poi rivisto il servizio erogato applicando un ulteriore ribasso dei costi”.

Intanto è partita la campagna “ComposTiAmo”, che prevede la possibilità di far partecipare i cittadini in maniera autonoma alla gestione dei rifiuti biodegradabili derivanti dagli scarti della cucina e dalle cure del giardino, tramite il compostaggio domestico. Sul sito internet sono già disponibili i moduli per l’iscrizione all’albo dei compostatori e le date per gli appuntamenti informativi che si terranno nel prossimo mese di settembre.

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com