Humana, moda vintage per l’Africa

0

ROMA/ eventi – L’attività sostiene progetti di sostenibilità e solidarietà per l’infanzia attraverso il ”riutilizzo” di abiti. I raccoglitori da un anno anche a Rocca di Papa

A Roma apre un’attività differente. ”Humana Vintage’, infatti, raddoppia e da domani, sabato 6 settembre, apre un nuovo negozio in via Cavour 102. Il punto vendita della Capitale, così come quello di Milano, sarà dedicato all’abbigliamento vintage per uomo e donna, degli anni ’60, ’70, ’80 e ’90, di qualità e a prezzi contenuti.

Nel negozio di via Cavour Humana ha scelto di dare ampio spazio al concetto di riutilizzo, non solo con la proposta di vestiti usati, ma anche nella scelta dell’allestimento: tutti gli arredi sono infatti realizzati con materiali di recupero. E non è tutto: portando un tuo abito usato, riceverai subito un buono sconto del 30%. Se invece consegnerai o mostrerai dal tuo tablet o smartphone il volantino di lancio dell’attività avrai diritto a uno sconto del 15%.

”Humana People to People” è una rete internazionale che include 32 organizzazioni nazionali, attive in 43 Paesi, il cui scopo principale è promuovere lo sviluppo nel Sud del mondo. I progetti di sviluppo sono gestiti dai membri locali in collaborazione con le organizzazioni consorelle d’Europa e Nord America. Nel Sud del mondo i suoi ambiti d’intervento sono: aiuto all’infanzia e sviluppo comunitario; prevenzione di HIV/AIDS, malaria e tubercolosi; istruzione di tutti i livelli (prescuola, scuole primarie, scuole secondarie, scuole professionali, scuole magistrali, corsi universitari); agricoltura sostenibile, con la formazione per piccoli coltivatori, sicurezza alimentare e approvvigionamento idrico.

Il comune di Rocca di Papa dallo scorso anno ha autorizzato la presenza dei raccoglitori gialli di abiti usati di Humana people to people accanto a a quelli della Caritas. Il vantaggio economico di tale scelta è rappresentato dalla gratuità del servizio di Humana e dalla riduzione delle spese di smaltimento rifiuti per l’Amministrazione comunale e quindi per i cittadini, dal momento che gli abiti recuperati non finiscono in discarica

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com