Ciambella degli Sposi, torna l’appuntamento con la festa che omaggia la tradizione

0

ROCCA DI PAPA / Cultura –  Il 20 settembre, in coincidenza della celebrazione della Madonna della Pietà, si festeggia il prodotto tipico di Rocca di Papa in piazza Garibaldi. D’Andrea: “Quest’anno legame fortunato con la street art romana”

 

Per il terzo anno consecutivo, Rocca di Papa e il suo borgo caratteristico si vestiranno di veli bianchi e tanti dolci. La Ciambella degli Sposi, prodotto divenuto dal 2011 Prodotto agroalimentare tradizionale della Regione Lazio, e sul quale l’agenzia regionale ARSIAL ha attivato una serie di iniziative per la sua promozione turistica regionale e nazionale, sarà al centro della festa organizzata dalla Pro Loco, in collaborazione con le diverse realtà commerciali del Centro storico che, pur in un momento di grande difficoltà, hanno voluto aderire alla festa.

Il programma della giornata, già molto ricco, sarà messo ancor più in evidenza dalle celebrazioni per la Madonna della Pietà, che prenderanno il via proprio sabato 20 settembre, giorno della festa della Ciambella degli Sposi, con l’appuntamento ormai storico della Calata, quando cioè il quadro della Vergine Maria custodito nell’abside del Duomo verrà calato e spostato nella monumentale macchina processionale per otto giorni.

La Festa della Ciambella prenderà il via da Piazza Garibaldi alle ore 12.30, con l’apertura degli stand enogastronomici del prodotto tipico, coincidendo con il termine delle celebrazioni religiose. Nel pomeriggio, a partire dalle 16, si terrà la tradizionale sfilata delle spose, che quest’anno sarà arricchita dalla presenza delle motociclette dei Bikers di Rocca di Papa. Alle 18, poi, si terrà l’evento di inaugurazione del nuovo murales dedicato alla Ciambella degli Sposi, realizzato dal gruppo di street artKill the Pig” di Roma.

Durante questo evento verranno esposte alcune opere degli artisti, in modo da permettere ai visitatori di comprendere ancora meglio la bellezza dell’arte di strada, e come questa andrà a inserirsi nel contesto del borgo. In serata, poi, musica e intrattenimento per tutti andranno a concludere l’evento.

Il presidente della Pro Loco, Emiliano D’Andrea, spiega così l’importanza di questa festa: “L’obiettivo della Pro Loco è quello di valorizzare il nostro territorio e le nostre tradizioni e mantenere in vita un evento che abbiamo voluto fortemente dalla nascita dell’Ente, pur se le risorse economiche a disposizione sono veramente esigue, ci ha portato ad organizzare la terza edizione della Ciambella degli Sposi in forma ridotta rispetto alle precedenti edizioni ma comunque mantenendo le caratteristiche dell’evento: la valorizzazione del prodotto e degli esercizi commerciali che lo realizzano. Piazza Garibaldi fulcro del centro storico, come ambiente ideale e raccolto per l’evento, con gli sposi accompagnati in modi e forme diverse tra loro”

Aggiunge: “Per completare l’evento e dargli ulteriore qualità, abbiamo pensato di omaggiare la città tutta con un opera di un artista molto conosciuto nel circuito della Street art romana, sperando che questo sia un primo momento di collaborazione con il movimento tutto che ci porterà a collaborare in modo più importante negli anni a venire. Per noi questo è l’evento che conclude l’estate e che sempre ha visto il nostro impegno concentrarsi su quanto sopra detto: la valorizzazione delle attività che si svolgo a l’aria aperta con il Campionato Italiano di Enduro e la Crono discesa nel centro storico cittadino, la valorizzazione dell’ambiente e del territorio con la Mangialonga nel mese di Giugno, l’appoggio concreto ed economico per la prima edizione dei Ribbelli Fest a Luglio, la Festa della Pizza e il primo evento organizzato dall’Accademia del medioevo ad Agosto, oltre alla serata musicale e divertente sempre volta alla valorizzazione della Fortezza con l’artista Butinar.

Ci aspetta ora un autunno molto intenso durante il quale, sempre con il solito spirito di volontariato e di amore per la città e per le sue tradizioni, cercheremo di continuare a dare il nostro meglio per dare continuità a tutte quelle manifestazioni che con i tempi che viviamo, senza la gestione oculata delle risorse che caratterizza l’Ente Proloco Città di Rocca di Papa, difficilmente si sarebbero potute mantenere. Facciamo tutto questo in attesa di maggiori risorse che siamo convinti potranno arrivare dalla realizzazione del primo Bike Park della Provincia di Roma che è l’obiettivo primario che ci da la forza di immaginare un futuro più florido non solo per la Proloco ma per la Città tutta.”

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com