200 anni Madonna della Pietà e Ciambella degli sposi, un sabato di tradizioni

0

ROCCA DI PAPA/ Appuntamenti – Il 20 settembre avranno luogo le celebrazioni religiose per la ricorrenza del bicentenario dallo storico ritrovamento dell’effigie sacra sotto le macerie del Duomo, crollato nel 1814, e la festa che omaggia il prodotto tipico di Rocca di Papa, con le spose e  l’inaugurazione di un murales ad esso dedicato

GUARDA IL VIDEO DELLA TRADIZIONE DELLE CIAMBELLE

Sabato 20 settembre la festa che omaggia il prodotto tipico di Rocca di Papa, la Ciambella degli sposi, inserita nell’elenco dell’agenzia regionale Arsial, abbraccia la sentita ricorrenza, quest’anno bicentenaria, della Madonna della Pietà, quando, il sentito appuntamento con la “calata” vedrà il quadro del pittore Tommaso Pietro Labruzzi in processione per otto giorni prima di venire riposizionato nell’abside del Duomo dell’Assunta.
La storia narra che dopo il terremoto del 1806 e il successivo crollo del Duomo nel 1814, l’effigie della “Madonna della Pietà” fu ritrovata intatta sotto le macerie, da allora il popolo roccheggiano scelse di posizionare la Sacra Immagine dietro l’altare maggiore in luogo della tela dell’Assunzione di Maria.

Al termine delle celebrazioni religiose prenderà il via la festa della Ciambella degli sposi con l’apertura degli stand a partire dalle ore 12,30 in piazza Garibaldi.

La giornata proseguirà con la sfilata delle spose alle ore 16 con la partecipazione delle motociclette dei Bikers di Rocca di Papa, e alle 18 l’inaugurazione del nuovo murales dedicato alla Ciambella degli Sposi, realizzato dal gruppo di street art “Kill the Pig” di Roma, all’interno del vecchio lavatoio in via Scalinata del Mattatoio. L’evento, organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con i forni e le associazioni del territorio, si concluderà a sera con musica e intrattenimenti.

spose“Quest’anno abbiamo voluto omaggiare la città con un’opera di un’artista molto conosciuto nel circuito della Street art romana, tenendo fede alla vocazione artistica del nostro centro storico – ha affermato il presidente della Pro Loco Emiliano D’Andrea -. Tra i numerosi e suggestivi murales che impreziosiscono i vicoli del borgo non poteva certo mancare un chiaro riferimento al dolce tipico di Rocca di Papa”.

“Dobbiamo perseverare sulla strada della valorizzazione del nostro prodotto per raggiungere riconoscimenti sempre più prestigiosi – commenta il sindaco Pasquale Boccia –. A rendere speciale questo dolce è la tradizione secolare che ad esso si lega, e che vede le coppie di sposi consegnare un pacco di ciambelle insieme a confetti e partecipazioni per gli inviti alle nozze, secondo una numerazione ben precisa. Un patrimonio culturale e sociale che, inserito nell’elenco dei prodotti tipici della Regione Lazio dal 2011, grazie anche all’impegno del Laboratorio Centro Storico, ha tutte le carte in regola per volare alto”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com