L’ora del ”Consiglio metropolitano”. Consiglieri e sindaci al voto

0

listaconsiglioROCCA DI PAPA/ politica – Rocca di Papa rappresentata dalle candidature del sindaco Boccia e di Mario Gatta per l’NCD

Domani, 5 ottobre, i 1685 elettori, tra sindaci e consiglieri comunali dei 121 Comuni attorno a Roma, saranno chiamati a eleggere i membri del futuro consiglio metropolitano della nuova Città metropolitana, sorta al posto dell’abrogata Provincia di Roma. PD, Forza Italia, Movimento 5 stelle, Dalle città – Uguaglianza e libertà, Territorio e partecipazione e NCD le liste in campo.

Tredici dei ventiquattro posti disponibili saranno riservati ai 120 Comuni della provincia. Gli altri saranno ad appannaggio di Roma Capitale. Tra i candidati dei castelli romani spiccano i nomi di del sindaco di Velletri Fausto Servadio e quello di Rocca di papa, Pasquale Boccia, per il Partito Democratico, mentre Marco De Carolis, sindaco di Montecompatri, è impegnato nell’NCD. Molti i consiglieri comunali in carica, da Albano Laziale a Grottaferrata, da Frascati a Colonna, da Monte Porzio alla stessa Rocca di Papa (con il consigliere di minoranza Mario Gatta per l’NCD), che proveranno a tentare l’impresa.

Poche, per gli esponenti dei Castelli romani, le possibilità di riuscire a farsi eleggere. Il voto di ogni consigliere è valutato infatti sulla base della popolazione del Comune di elezione. Naturale che a farla da padrone sarà il Comune di Roma. La Città metropolitana, è bene ricordarlo, avrà progressivamente in mano la gestione di temi delicati, come rifiuti o risorse di bilancio complessive. Domani ha quindi inizio una svolta storica, che coinvolgerà negli un territorio vasto e complesso.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com