L’inizio della Sagra tra artisti, tradizioni e … qualche stilettata – LE FOTO

0

ROCCA DI PAPA / Eventi – Partecipazione ed entusiasmo per un rito collettivo che sta già divertendo

Eventi, spettacoli, musica e divertimento. La Sagra delle Castagne è da ieri per le vie di Rocca di Papa con i suoi mercatini dell’artigianato, le sue curiosità, gli stand gastronomici, le cantine aperte, i prodotti tipici locali immersi nel profumo delle caldarroste e del buon vino.

Ieri sera, intanto, grande partecipazione per il teatro dialettale comico dello spettacolo “Le lavannare u giornu dopo”, a cura della compagnia teatrale ”Strana Compagnia”. Stasera, invece, serata all’insegna del cabaret, con gli spettacoli di Carmine Faraco, attore e cabarettista di Zelig e Colorado, e Luciano Lembo, artista versatile. Domenica 19, per la chiusura della tre giorni, è previsto il consueto spettacolo pirotecnico. Durante lo svolgimento della festa saranno presenti anche numerosi artisti di strada ed alcuni spettacoli musicali che allieteranno i tanti visitatori che come ogni anno invaderanno allegramente vie, vicoli e piazze del borgo storico.

Durante l’inaugurazione di ieri il sindaco Pasquale Boccia ha sottolineato l’importanza sociale, culturale ed artistica di questo avvenimento, giunto alla sua trentacinquesima edizione: ”Ancora una volta – ha detto il primo cittadino – siamo qui a celebrare una bella festa che quest’anno, come da tradizione, si è arricchita dell’impegno, della creatività e della qualità dei giovani artisti del liceo di Grottaferrata e dell’accademia di Marino, ai quali va il nostro riconoscimento”. Un riconoscimento è stato consegnato al liceo artistico “San Giuseppe” di Grottaferrata, al professore Luigi Marazzi e a tutti gli artisti che hanno realizzato i murales in via dell’Osservatorio, accompagnati da un caloroso ringraziamento per gli artisti locali Oriana Croce e Franco Carfagna, per la dedizione e la passione con i quali seguono e tengono viva la tradizione artistica di Rocca di Papa.

 

Il sindaco non ha risparmiato critiche, durante il suo intervento, a chi in questi giorni ha fatto una ”cattiva pubblicità” al paese e alle sue risorse. ”Basta con le offese”, ha tuonato, ricordando poi l’importanza che sta assumendo anno dopo anno la Pro Loco di Rocca di Papa, presieduta da Emiliano D’Andrea, organizzatrice dell’evento.

Non resta, ora, che godersi queste ore di armonia e di riscoperta delle tradizioni. La Sagra delle Castagne di Rocca di Papa è, infatti, prima di tutto un momento di socialità e convivialità che rimette in modo quel senso di appartenenza e di attaccamento alle radici profonde di questa comunità.

 

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com