Via Madonna del Tufo, quel parco da conservare

0

2014-10-27 11.01.29ROCCA DI PAPA – Il muro di recinzione inizia a deteriorarsi, qualche panchina è stata divelta, ma il potenziale è straordinario

Lungo Via Madonna del Tufo, proprio di fronte il Santuario, una rientranza, nota a tutti i roccheggiani, porta ad un belvedere tra i più straordinari dei castelli romani. Si tratta di un parco, la cui recinzione, eretta dalla Pro Rocca nel lontano 1912, come recita anche una sbiadita iscrizione posta su una delle colonne ornamentali che un tempo, secondo memoria comune, erano arricchite da alcuni vasi. Una traccia di questa fisionomia è riscontrabile ancora nell’unica colonna rimasta intatta in fondo alla ringhiera.

Il parco di Via Madonna del Tufo è un piccolo gioiello per la verità un po’ abbandonato a sé stesso, al passaggio di qualche curioso che in questo angolo, quando può, cerca di trovare un momento di tranquillità per ammirare la forza visiva del lago e di tutto il territorio panchinamadcircostante. Un luogo che meriterebbe, ora, una conservazione migliore. Alcune panchine, infatti, risultano divelte o lesionate gravemente, mentre un paio di colonne della balconata iniziano a risentire del peso del tempo con la presenza di crepe e cedimenti. Gli alberi lì presenti, inoltre, meriterebbero forse una potatura onde evitare problemi in caso di una nevicata cospicua.

Un posto di fascino e storia, paesaggio e natura, il Parco di Via Madonna del Tufo, che non è passato inosservato, ad esempio, per la realizzazione del videoclip della canzone ”Nuvole” dei gruppo musicale dei Vangroup (GUARDA). Il potenziale è ancora vivo, non resta che curarlo con più attenzione, così come richiesto anche dalle segnalazioni sopraggiunte in questi giorni (via social sul gruppo ”Tutta-Rocca di Papa”) da parte di alcuni cittadini preoccupati per i pericoli che starebbero emergendo nell’area.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com