Inquinamento, il mondo è vicino alla fine

1

L’Onu lancia un allarme: ”Entro il 2050 il mondo dovrà tagliare le emissioni di Gas Serra almeno del 40%”’

Da 800mila anni a questa parte le concentrazioni di gas serra non sono mai state così alte e ora scatta l’allarme. Se non verranno ridotte, i cambiamenti climatici impatteranno in maniera ”irreversibile” su tutto il nostro Pianeta. E’ il Gruppo di esperti sui cambiamenti climatici dell’Onu a rendere pubbliche le previsioni di catastrofe racchiuse in sette anni di lavoro di migliaia di scienziati di oltre 190 nazioni.

Il rapporto, nella sua analisi, è netto: ”Le emissioni mondiali di gas serra devono essere ridotte dal 40 al 70% tra il 2010 e il 2050 e sparire definitivamente dal 2100. La temperatura media della superficie della Terra e degli Oceani ha acquistato 0,85 C tra il 1880 e il 2012. Resta poco tempo per riuscire a mantenere l’aumento della temperatura entro i 2 gradi centigradi» rispetto al 1990”. Un limite, questo, oltre il quale non si può andare per evitare una catastrofe dai contorni assolutamente tragici.

La combustione di carboni fossili e la deforestazione sono alla base del declino della Terra. Se il riscaldamento del clima continuerà di questo passo, le conseguenze saranno gravissime per la sicurezza alimentare, la disponibilità di acqua potabile, inondazioni e tempeste. Ridurre gli investimenti nel carbone, sfruttare le energie rinnovabili è l’unica strada percorribile per la comunità internazionale, ma anche ciascun individuo, adottando pratiche virtuose, può salvare il futuro dell’umanità.

La vita delle prossime generazioni dipende anche da noi.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com