Rocca di Papa, altri cinque manufatti abusivi sequestrati

0

abusivo1ROCCA DI PAPA / Attualità – Negli ultimi quattro mesi la Polizia Locale ha instaurato ed attivato oltre 115 procedimenti penali nei confronti di oltre 140 soggetti, tutti deferiti all’Autorità Giudiziaria per reati di deturpazione ambientale del territorio

La Polizia Locale di Rocca di Papa ha eseguito, negli ultimi quattro giorni, cinque sequestri preventivi emessi dal Tribunale di Velletri. L’operazione, coordinata dal dr. Sergio Ierace, ha portato alla denuncia di sei soggetti che in violazione di normative hanno proceduto ad elevare nel territorio del Parco dei Castelli Romani, cinque singoli manufatti abusivi in violazione di norme e regolamenti, per un totale di oltre 750 MC di cemento armato, laterizi e legno utilizzati per l’illecita costruzione degli immobili di cui in argomento. Tra i sequestri anche una canna fumaria illecitamente realizzata che, con le sue esalazioni insalubri, arrecava danno ai cittadini vicini.

I provvedimenti sono stati emessi dai GIP Dr.ssa Isabella De Angelis, Dr.ssa Alessandra Ilari e Dott. Emiliano Picca a seguito di indagini delegate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Velletri Dott. Giuseppe Patrone, divenendo operativi a seguito di operazioni di controllo eseguite sul territorio dalla Polizia Locale di Rocca di Papa che, in oltre 45 sopralluoghi, ha accertato le violazioni penali a carico di quattro donne e due uomini, tutti residenti a Rocca di Papa, che hanno poi portato all’emissione dei provvedimenti eseguiti.

Le opere abusive, sono risultate tutte eseguite in violazione di vincoli paesaggistici, ai sensi del DM 24 aprile 1954, nonché in violazione di norme e regolamenti edilizi, che ha portato la Procura della Repubblica di Velletri all’emissione Sequestri Preventivi delle opere in argomento, poiché la loro successiva utilizzazione avrebbe protratto ed ulteriormente aggravato la lesione dell’equilibrio urbanistico ed ambientale del territorio.

Negli ultimi quattro mesi la Polizia Locale ha instaurato ed attivato oltre 115 procedimenti penali nei confronti di oltre 140 soggetti, tutti deferiti all’AG per analoghi reati di deturpazione ambientale del territorio dal 2003.

“L’operazione condotta ha non solo una rilevanza penale legata alle diverse violazioni accertate ed alla consistenza dei manufatti sequestrati – dichiara il comandante della Polizia Locale Sergio Ierace – , ma ha ovviamente anche una rilevanza ambientale particolare poiché punta a tutelare il territorio che, sempre più frequentemente, a seguito di tali deturpazioni, é troppo spesso irrimediabilmente intaccato, portando seri pericoli per l’incolumità dei cittadini che vengono colpiti da danni rilevanti, spesso amplificati nel corso di agenti atmosferici violenti ormai sempre più frequenti, come quelli di qualche settimana fa”,

Proseguiranno costantemente in tale direzione i controlli del territorio da parte della Polizia Locale di Rocca di Papa, a tutela di tutta la cittadinanza.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com