Breve lettera ad un uomo che vuole picchiare una donna

0
ITALIA – Una breve riflessione nella Giornata contro la violenza sulle donne
Prima di picchiare una donna pensa sempre a quanto è coraggiosa e che la sua fragilità è solo uno stato culturale, da paese perennemente arretrato. Prima di picchiare una donna, pensa a quando guarda i suoi bambini che giocano e a come lì ama. E’ coraggiosa ogni donna, quando sopporta violenze di ogni tipo per salvaguardare quello che resta della propria famiglia e della sua dignità, perduta contro un pugno. Prima di picchiare una donna pensa che è la speranza del mondo e che in qualsiasi circostanza continuerà a far nascere uomini, anche come te. Prima di picchiare una donna pensa che ella cammina controvento da una vita, che ha occhi profondi per guardare in fondo al tuo dolore, che può passeggiare a piedi nudi sui vetri per un abbraccio.
Prima di picchiare una donna pensa che il suo corpo, fonte di vita, non merita ferite ma esclusivamente carezze, che niente vale di più del suo grembo o del suo sorriso. Non farla aspettare, sola ed impaurita, seduta sul confine. Usa le tue mani, ma solo per stringerla e proteggerla. Prima di picchiare una donna pensa a ciò che accadrà un secondo dopo averlo fatto, al peccato e alla vergogna che ti avvolgerà, all’amore a cui rinuncerai, alla vita che potresti togliere al mondo.
Fermati, ora. Ed apri le finestre al calore della tua libertà felice.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com