Psicologia e sport: al Gavini di Rocca di Papa un incontro con i ”Pulcini”

0

psicologoROCCA DI PAPA/ attualità – Crescere e vivere bene con i compagni e gli istruttori: continuano le iniziative educative dei bambini dei Canarini Rocca di Papa – Marco Amelia Academy.

A volte siamo ancora abituati a pensare all’atleta come ad una specie di macchina, più che come ad una persona. E’ difficile comprendere appieno che mente e corpo sono funzionalmente la stessa cosa e che per una buona prestazione sportiva è indispensabile un equilibrio globale che coinvolga allo stesso tempo mente e corpo. Si pensi al ruolo decisivo delle emozioni in gara, a quanto la rabbia, la gioia, la paura, la tristezza, sono in grado di influire in maniera determinante sulla partita. La preparazione al gioco del calcio è necessariamente una preparazione psico-corporea, dato che deve prendere in considerazione fattori complessi come la motivazione, le emozioni, la concentrazione, le relazioni e le dinamiche del gruppo squadra. Per questi motivi nella giornata di oggi, al Gavini Lionello, i Pulcini III° anno della Canarini incontreranno lo Psicologo dello Sport Dott. Aldo Grauso (nella foto a sinistra).

“La ricerca del campione a tutti i costi – afferma Gennaro Draicchio – è un veleno per lo sport e per gli atleti. Attraverso lo sport i ragazzi devono avere la possibilità di divertirsi, di giocare, di fare esperienza del proprio corpo e delle proprie potenzialità. Il clima nei settori giovanili può essere di gioia, rispetto reciproco e competizione limitata e occorre fare molta attenzione ad evitare che i ragazzi sentano troppo il peso del confronto con i coetanei o con modelli presi in prestito dalla TV.”

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com