Giorgio Napolitano si è dimesso. E ora?

0

ITALIA/ politica – Alle ore 10.35 la lettera di fine mandato. Già in corso le trattative per il successore

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è dimesso alle ore 10,35. Il capo dello Stato ha firmato la lettera con cui lascia il Quirinale dopo quasi nove anni di mandato. Il segretario generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra, ha lasciato il Quirinale per consegnare la lettera ai presidenti di Camera e Senato e al presidente del Consiglio. Napolitano, rieletto per due volte al Colle, tornerà a casa, nel rione Monti, assieme alla moglie Clio Bittoni. In un secondo momento si recherà a Palazzo Giustiniani, al Senato, dove prenderà possesso del suo nuovo studio.

Si chiude ufficialmente la presidenza più lunga della storia della Repubblica italiana. “Il Paese – ha detto Napolitano – resti unito e sereno”. In piazza Madonna dei Monti, cuore del Rione, è in preparazione intanto una festa, che i residenti, probabilmente nella giornata di sabato, organizzeranno per salutare il ritorno a casa del popolare residente.

Intanto sono già in corso le trattative per il successore. In queste ore circolano i nomi di Mario Draghi, Romano Prodi, Anna Finocchiaro, Walter Veltroni, del Ministro Pinotti, Matterella, Gentiloni e Fassino. Tuttavia non è escluso, in caso di mancato accordo, che si converga su un nome al momento non emerso nel dibattito politico.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com