Il teatro per sperimentare la vita: l’iniziativa del Distretto RM H1

0

CASTELLI ROMANI – Anche il territorio di Rocca di Papa coinvolto con i suoi ragazzi

Un laboratorio esperienziale per imparare a esprimere e a gestire emozioni e relazioni, a partire da tecniche teatrali. Lo organizza il Distretto Socio-sanitario RM H1, con la supervisione tecnico-scientifica degli operatori del progetto SPIN – Spazio Incontro Adolescenti della ASL RM H1.

Al laboratorio parteciperanno circa 20 ragazzi provenienti dai Comuni del Distretto (Colonna, Frascati, Grottaferrata, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Rocca di Papa, Rocca Priora). Le attività si svilupperanno in un ciclo di incontri che si terranno dal 21 gennaio a Frascati, presso la scuola media ex Nazario Sauro.

Non è un corso di recitazione tradizionale: il laboratorio infatti non mette l’accento sulla tecnica, ma sulla possibilità di comunicare e di esprimersi creativamente attraverso i linguaggi teatrali. Con modalità ludiche – ma non per questo meno profonde – i partecipanti si “alleneranno” a esprimere emozioni, sentimenti, narrazioni e a intrecciarle con quelle degli altri partecipanti in un lavoro di comunicazione creativa incentrato sulla “cura” della persona.

“Ho fatto già diversi corsi di teatro ma questo è diverso – è la prima impressione una studentessa dell’Istituto Tecnico Tecnologico Enrico Fermi di Frascati, dopo l’incontro di presentazione delle attività che si è tenuto ieri. – C’è stata molta interazione tra noi, eravamo molto coinvolti. Qualcuno all’inizio era un po’ intimorito, ma poi ci siamo lasciati andare e ci siamo divertiti. Alcuni di noi hanno portato anche gli amici”.

Il progetto – spiegano gli operatori dell’Ufficio di Piano del Distretto Socio-sanitario RM H1 e del progetto SPIN – è nato per rispondere all’esigenza espressa dai ragazzi di lavorare in particolare su emozioni e relazioni.

Attraverso i linguaggi teatrali, che utilizzano espressività e comunicazioni creative, si “cura la persona”. La “ricetta” è nota e sempre efficace: il palcoscenico è una palestra. Interpretando personaggi e storie, liberi dai vincoli e dalle convenzioni del quotidiano, ci si può esprimere liberamente, imparando a dare voce alle proprie emozioni e mettendo in gioco parti di sé che nella vita di tutti i giorni non emergono. Il gioco delle parti e dei ruoli consente di esplorarsi e mettersi in gioco, di mettere a fuoco chi si è e chi si vuole essere e di trovare nuove risposte alle situazioni reali che aspettano sotto il palco. La “messa in scena” diventa così strumento di promozione del benessere.

Il laboratorio esperienziale è finanziato con i fondi del Piano Sociale di Zona destinati agli interventi a sostegno dei minori. A gestirlo sarà l’associazione “Diritti”… & rovesci Onlus, nata nel 1998 e attiva nel campo del teatro, dello spettacolo e dell’animazione locale con  progetti in vari ambiti, tra cui scuola, carcere, persone con disabilità, anziani, enti pubblici.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com