Rocca di Papa 2024, il Centro Equestre dei Pratoni torna a sperare con le Olimpiadi

0

ROCCA DI PAPA/attualità – La necessità della valorizzazione per affrontare la sfida

“Alcune notizie apparse sugli organi di stampa ci informano che il dossier consegnato dal Coni al Cio prevede per la candidatura di Roma 2024 l’utilizzo di tutte le location sorte per i Giochi del 1960 – afferma il sindaco di Rocca di Papa Pasquale Boccia -, e quindi, indubbiamente, anche del Centro equestre federale dei Pratoni del Vivaro, che all’epoca ospitò le gare di equitazione.

In più, il nostro territorio dovrebbe ospitare anche la disciplina della mountain bike, così come previsto per la candidatura del 2020, poi ritirata dal Governo Monti.

Questa è una notizia importantissima per la nostra città – continua il primo cittadino -, che da oltre due anni è costretta a convivere col degrado e l’abbandono di uno dei centri ippici più importanti d’Italia, immobilizzato dalle cattive gestioni che si sono succedute negli anni in seno alla Fise.

Il volano delle Olimpiadi – per Rocca di Papa come per Castel Gandolfo, sede della canoa e canottaggio – potrebbe essere quella luce in fondo al tunnel che da tempo auspichiamo e per la quale ci stiamo battendo, di concerto con gli altri sindaci dei Castelli romani, per rilanciare il nostro territorio e andare a sanare tutte quelle criticità che ora si beffano del passato illustre di cui siamo stati protagonisti.

Abbiamo bisogno di fondi ma anche e soprattutto di progetti volti a recuperare l’esistente, valorizzando il nostro patrimonio ambientale e paesaggistico, per far tornare ad essere Rocca di Papa e i Castelli romani nuovamente culla dello sport e del turismo.

In qualità di consigliere metropolitano ritengo che la Città metropolitana di Roma, organo deputato alla pianificazione territoriale e alla promozione dello sviluppo economico e sociale debba avere senz’altro un ruolo cardine nei futuri processi organizzativi”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com