Il ”Belvedere” del lago si affaccia sulla monnezza. Il Parco chiama i sindaci

0

CASTELLI ROMANI – Nei prossimi giorni vertice tra i sindaci

Materiali di risulta e diversi scatoloni di documenti: questo il “panorama” che si sono trovati davanti i Guardiaparco, in una delle piazzole che affaccia sul lago Albano.  Uno scenario suggestivo, quello che si apre sulla Via dei Laghi, che riempie gli occhi di coloro che si fermano qui per apprezzare uno scorcio di Parco che abbraccia il Vulcano Laziale, sfregiato da tanta immondizia. I Guardiaparco hanno segnalato l’abbandono di rifiuti al Comune competente territorialmente, Castel Gandolfo, ma il problema delle “discariche” diffuse lungo le piazzole della via dei Laghi interessa anche i Comuni di Marino e Rocca di Papa, per le zone di competenza.

Il Parco dei Castelli Romani sta avviando una nuova campagna di bonifica straordinaria del territorio non urbanizzato, che passerà attraverso il coinvolgimento dei Comuni, competenti in materia di rifiuti, affinché le aree verdi smettano di essere terra di nessuno. Dopo le bonifiche, d’obbligo, sono al vaglio diverse ipotesi per dare soluzione al problema, che saranno condivise con gli Enti interessati.

Il commissario del Parco, Sandro Caracci, a tal proposito, ha convocato un incontro con i sindaci di Castel Gandolfo, Albano, Grottaferrata, Marino e Rocca di Papa il 25 febbraio prossimo. Nell’occasione verranno presentate le proposte da intraprendere tra i comuni più direttamente interessati ed Ente parco e discussi gli strumenti necessari alla loro attuazione, anche in previsione della stagionale accoglienza del flusso turistico. L’iniziativa prevede il coinvolgimento dei Servizi Sociali al fine di impiegare, nello svolgimento delle attività di bonifica, i cittadini fruitori degli strumenti di sostegno sociale da parte dei Comuni coinvolti

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com