Bullismo e insidie della rete: gli alunni a scuola di legalità

0

ROCCA DI PAPA/attualità – In consiglio comunale, terze medie e forze dell’ordine a confronto

In un video che tutt’ora circola su internet, gettato nella grancassa di Facebook, una ragazzina mena calci e schiaffi ad un’altra, tutt’intorno coetanei, compagni, forse amici, che assistono inermi, qualcuno ride, altri filmano. Dura parecchi minuti. Accade anche questo tra la gioventù di oggi, di ieri, forse di sempre, ma vedere immagini simili fa accapponare la pelle e crea ansia e allarmismo in chi mai vorrebbe trovarsi ad essere genitore della ragazza picchiata, peggio ancora di quella che picchia, meno che mai di quelli dei tanti che hanno osservato compiacenti o ignavi. Ecco uno dei perché della giornata di “Educazione alla legalità”, organizzata oggi in aula consiliare, tra le terze medie dell’Istituto comprensivo “Leonida Montanari” e il comandante del Gruppo carabinieri di Frascati, il capitano Melissa Sipala,accompagnata dal comandante della stazione dei carabinieri di Rocca di Papa Ottavio Atripaldi.

Anche il sindaco di Rocca di Papa Pasquale Boccia e la dirigente scolastica Lucia Di Michele hanno preso parte all’incontro, nell’ambito delle iniziative di formazione e sensibilizzazione delle forze dell’ordine all’interno delle scuole, per avvicinare la divisa alle comunità e alle esigenze dei più giovani, per offrire punti di riferimento validi per qualsiasi esigenza e per sottolineare la necessità di rispettare le regole, per vivere bene insieme e non prevaricare sulla libertà degli altri. In un tono colloquiale e amichevole il capitano ha voluto intraprendere una riflessione coi giovani alunni sulla loro quotidianità, sulle dinamiche che si instaurano all’interno di un gruppo, sull’emarginazione di questo o quel compagno, che possono sfociare in episodi di derisione e violenza, sull’importanza di confidarsi e parlare con gli adulti, toccando anche i temi del cyber bullismo e delle insidie della rete. Giovani che, giunti all’ultimo anno delle medie, sono stati chiamati a scegliere per il proprio futuro, ad immaginare ciò che vogliono diventare da grandi, seminando già da oggi i semi di un impegno che non avrà mai fine. Su questa strada, vanno piantati indelebili, anche i principi della legalità.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com