Il Gruppo archeologico latino di Rocca di Papa riparte con la pulizia della Via Sacra

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – L’antico tracciato romano verrà ripulito dalla vegetazione depositatasi dopo il grande lavoro di valorizzazione svolto lo scorso anno

Anche quest’anno il Gruppo archeologico latino – Sezione Albana di Rocca di Papa scende in campo per la salvaguardia della Via Sacra, l’antico tracciato romano che portava al Tempio di Giove Laziale a Monte Cavo.

Le operazioni di pulizia della strada romana inizieranno, tempo permettendo, mercoledì 1 aprile, a partire dalla loggetta panoramica da cui è possibile ammirare contemporaneamente i laghi di Nemi e Castel Gandolfo.  A tirare su le maniche saranno gli appassionati ragazzi del gruppo archeologico, nato con l’intento di valorizzare le risorse archeologiche della città, che hanno inoltre, dietro convenzione con il Comune di Rocca di Papa, l’impegno di gestire l’imponente sito della Fortezza medievale. Insieme a loro ci sarà anche la Protezione civile comunale e la società Aimeri, che metterà a disposizione i mezzi.

L’iniziativa è patrocinata dall’Amministrazione comunale, dal Parco dei Castelli romani e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio.

L’anno scorso le operazioni di pulizia dell’intero tracciato impiegarono molti giorni, sia per rimuovere la vegetazione che negli anni si era depositata sul basolato, sia per rimuovere delicatamente il terriccio. “Stavolta ci aspetta sicuramente un lavoro più veloce– spiega il presidente del Gruppo archeologico latino Francesco Casciotti -, che intendiamo ripetere ogni anno proprio per mantenere intatto lo splendore della Via Sacra e liberarlo costantemente dalla vegetazione incolta”.

Dopo l’inteso lavoro dello scorso anno da parte dei volontari, che aveva attivato un tam tam positivamente contagioso nella cittadina e oltre, l’archeologo Franco Arietti rilevò importanti incisioni nella pietra, poi confluite in un libro (LEGGI).

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com