E’ Vittorio Orlandi il nuovo presidente della Fise. “Ora si impegni per riaprire il Centro equestre di Rocca di Papa”

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Con l’elezione del nuovo presidente  nella persona di Vittorio Orlandi, la Fise esce dal lungo periodo di commissariamento straordinario, seguito alla dirigenza di Antonella Dallari, con la quale si è consumato l’abbandono e in seguito la chiusura del Centro equestre federale dei Pratoni del Vivaro.

L’Assemblea elettiva della Federazione, che si è svolta nella giornata di ieri al Palafijlkam al Lido di Ostia, ha incoronato con 3515 dei 6738  voti disponibili, Vittorio Orlandi nuovo Presidente per un biennio.

Orlandi e’ un ex cavaliere, vincitore della medaglia di bronzo nel salto ad ostacoli a squadre di equitazione ai Giochi olimpici di Monaco di Baviera 1972. A lui spetta il compito di risollevare una federazione che ha raschiato il fondo, con circa 7 milioni di buco, e che ora deve ripartire letteralmente da zero.

A lui si rivolgono, però, già dopo il voto, le aspettative di chi spera di vedere nuovamente aperto e funzionale il centro equestre dei Pratoni del Vivaro, e spazzare via uno status quo di degrado e incuria che non rende giustizia al passato glorioso di questi campi.

“Ora abbiamo un interlocutore legittimato dal voto di oggi – scrive il primo cittadino di Ariccia Emilio Cianfanelli -.Speriamo che sia da subito un valido interlocutore per tentare di recuperare il Cef. Meglio ancora se faccia sua la regia della vicenda (che vede il tentativo presso la Regione Lazio di creare una fondazione quale nuovo soggetto in grado di gestire il centro, ndr). Nessuno di Noi si sottrarrà alla collaborazione con il nuovo presidente della Fise nella convinzione che sicuramente tra i tantissimi impegni da affrontare vorrà dedicarsi da subito al salvataggio del Cef per la sua esclusiva vocazione”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com