Rocca di Papa: Pasquetta tra ristoranti, mercatini, risse e sport

0

ROCCA DI PAPA/ attualità – Al Vivaro una lite senza tra gruppi fa intervenire le forze dell’ordine. Tanti i ristoranti pieni. Il Baby Cross ottiene un bel successo di partecipazione. Il mercatino degli antichi mestieri coinvolge di nuovo i Campi d’Annibale, ma le temperature troppo rigide

Una Pasquetta tranquilla e con traffico più o meno regolare  ha caratterizzato la giornata di ieri a Rocca di Papa, soprattutto grazie alla riapertura già dalla giornata di sabato di Via dei Laghi, rimasta chiusa dopo il tragico incidente che è costato la vita ad un automobilista.

Gli affollamenti maggiori si sono avuti nella zona dei Pratoni del Vivaro -tradizionale meta verde ai Castelli romani per scampagnate e pic nic-, e soprattutto nelle aree attrezzate o i tanti circoli ippici della zona.

Nell’area attrezzata “Terra Nostra” al Vivaro  si è registrato l’unico fatto fuori dell’ordinario, dove qualche bicchiere di troppo ha scatenato una rissa in piena regola tra due tavolate. Sul posto, allarmate dai presenti, sono intervenute numerose auto di polizia e dei carabinieri. La conseguenza è stato un fuggi fuggi generale da parte dei protagonisti. Nessuno, comunque, sarebbe rimasto ferito gravemente.

Bella l’atmosfera che si è respirata in mattinata e nelle prime ore del pomeriggio al centro Romagnoli con la gara di mountain bike per ragazzi (LEGGI)e che ha visto la presenza di oltre 150 partecipanti. Una giornata di sport e famiglie che ha confermata la grande appetibilità del territorio per questo tipo di attività.
Significative presenze anche al Circolo Ippico Furnari con la gara di bellezza cinofila e l’intrattenimento dei balli western.

A causa delle basse temperature molte gite all’aperto sono saltate. Molti ristoranti hanno così registrato il tutto esaurito.
Nella zona di Campi di Annibale, in Piazza di Vittorio, ha avuto luogo il secondo appuntamento del Mercatino dell’artigianato e degli antichi mestieri, organizzato dalla Pro Esso, che poteva aver miglior fortuna se le condizioni meteorologiche fossero state meno avverse nei giorni di festa. E’ saltata infatti, causa pioggia, la colazione di Pasqua che di certo avrebbe allietato famiglie e bambini.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com