Porta a Porta su tutta Rocca di Papa, il giorno della resa dei conti

0

mondezzaROCCA DI PAPA / Attualità – Nel weekend sono spariti i secchioni della spazzatura su strada. Cumuli di rifiuti sono sorti un po’ ovunque 

Non ci sono più appigli. Se per cinque lunghi anni la presenza dei secchioni dell’immondizia nei quartieri Campi d’Annibale e Vivaro hanno rappresentato una via d’uscita – la più comoda -, e un alibi per chiunque, negli altri quartieri già interessati dalla raccolta differenziata (Vigne e Centro Storico), cercava scuse per non adeguarvisi, ora è giunta la resa dei conti.

A partire da oggi, 27 aprile, il porta a porta è stata esteso a tutto il territorio, uniformando impegni e modalità. La scomparsa dei cassonetti su strada per consentire l’avvio della raccolta a domicilio è iniziata dalla serata del 25 aprile, ma tra chi non sapeva e chi non ha saputo organizzarsi in tempo, la situazione è tutt’altro che rosea.

Cumuli di immondizia sono sorti un po’ ovunque già da sabato e gli operatori sono continuamente a lavoro per bonificare il territorio, oltre ad eseguire, da oggi,  la raccolta a domicilio  ampliata a tutti e 4 i quartieri. L’inciviltà regna non solo ai Campi, ma anche altrove. Disseminato di sacchetti di rifiuti anche il Centro Storico, colpa molto probabilmente della perdita della valvola di sfogo dei secchioni su strada.

Insomma un momento di transizione non facile, fisiologico per certi versi, che si spera possa essere superato presto.

Del resto già la consegna a domicilio dei kit necessari aveva dato l’opportunità di censire tutte le abitazioni, spingendo i più restii ad allinearsi, ed ora, senza più i secchioni, la strada è davvero obbligata, a meno che, per aggirare la svolta sostenibile della città, non si prendano d’assalto boschi e dirupi.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com