Terremoto nella Polisportiva Città Rocca di Papa, i genitori lamentano carenze strutturali

0

valenteROCCA DI PAPA / Attualità – Le difficoltà gestionali e la mancanza di investimenti spingono alle dimissioni il presidente della scuola calcio Ezio Valente

Quando si è ormai giunti alle battute finali della terza stagione di attività della Polisportiva Città di Rocca di Papa, che ha visto i giovani calciatori roccheggiani raggiungere anche importanti traguardi sul rettangolo verde, sale lo sdegno dei genitori che lamentano carenze strutturali presso l’impianto “L. Gavini” dei Campi d’Annibale.

In una lettera di denuncia indirizzata al presidente della Polisportiva, le famiglie dei ragazzi escono allo scoperto denunciando l’assoluta mancanza di investimenti sul centro sportivo, che ad oggi crea una situazione di disagio, fortemente limitante per la programmazione sportiva, tra cui i bagni inagibili, la mancanza di reti di sicurezza e della guardiania.

La situazione di stallo, che si protrae da tempo, ha anche spinto nelle ultime ore il presidente della Nuova Canarini Rocca di Papa, branchia della Polisportiva dedita proprio al gioco del calcio, Ezio Valente alle dimissioni.Di seguito riportiamo le parole amare del presidente, che se da un lato elogia il lavoro e i risultati raggiunti sino ad oggi, e l’impegno di molti, dall’altro sottolinea l’impossibilità di continuare in assenza dei necessari investimenti che erano stati inizialmente previsti

LE PAROLE DI VALENTE – “Dopo una attenta riflessione sul presente e sul futuro della nostra società, ho deciso di rassegnare, così come comunicato al direttivo, le dimissioni dalla carica di Presidente della Nuova Canarini Rocca di Papa.

Una decisione sofferta e presa a malincuore soprattutto dopo un finale di stagione ricco di soddisfazioni per il lavoro svolto da tutti noi, che ci ha portato ad ottenere la qualifica di Scuola Calcio Qualificata e riconosciuta dalla F.I.G.C. tra più di ottocento società pensate, il piccolo Rocca di Papa l’ha spuntata, dai Piccoli Amici agli Esordienti il percorso di crescita è ora certificato e qualificato grazie alla collaborazione con l’Università di Tor Vergata, in particolare con il Professor Leandro Croce e Raffaele Graziano, e la collaborazione del Dott. Grausoe soprattutto grazie al duro lavoro che ha visto i nostri dirigenti ed istruttori impegnati giornalmente.

La squadra dei Giovanissimi 2000 ha vinto il campionato conquistando il titolo Regionale ed i nostri gruppi di Scuola Calcio continuano a distinguersi ovunque chiamati a giocare.

Credo che in questi tre anni abbiamo realizzato, da un punto di vista sportivo, il massimo possibile.

Pur non potendo essere spesso in tutti i campi da gioco, la passione ed il mio ruolo mi ha portato ad essere informato sul vostro impegno giornaliero, relazionandomi con un gruppo di dirigenti ed istruttori per me unico al mondo e li ringrazio ancora per il lavoro svolto, un grazie particolare lo vorrei dedicare a Gennaro Draicchio Simone Signorelli che mi sono stati sempre vicini in questi tre anni di lavoro.

Le difficoltà economiche mi impediscono di continuare questa avventura. Ricordo che tre anni fa fui chiamato per dare una mano a creare un progetto e la costruzione di un percorso calcistico che credo alla luce dei fatti in pochi anni sia stato molto positivo.

La Nuova Canarini Rocca di Papa, oltre ai brillanti risultati ottenuti sul campo, ha guadagnato in autorevolezza, prestigio e reputazione; siamo cercati ed in molti casi anche copiati.

Purtroppo questo progetto doveva essere condiviso con un gruppo di imprenditori del paese, a distanza di tre anni ho sempre avuto vicino soltanto Fulvio Basili.

La congiuntura economica ha allontanato gli sponsor che negli anni precedenti investivano sulla visibilità calcistica, un esempio in tutto quest’ultimo anno ad oggi abbiamo avuto un solo sponsor che ringrazio Simone Pizziconi e speriamo che altri ci diano una mano per chiudere la stagione in corso che comunque sarà garantita dall’attuale società. I nostri sono progetti che non hanno bisogno di enormi capitali, progetti che con pochi soldi possono garantire a tutti di poter partecipare a questo gioco che è il più bello del mondo.

Inoltre credo che la nostra Scuola Calcio abbia sviluppato valori importanti nella vita, la passione ed il rispetto verso compagni, tecnici ed avversari, l’impegno e la motivazione, la lealtà e la correttezza, lo spirito di gruppo, l’amicizia e la relazione con gli altri ed anche un senso di appartenenza alla nostra realtà ed al nostro paese.Ripeto, gli stessi valori nello sport e nella vita di tutti i giorni.

Io ho messo la mia passione, il mio impegno, le mie risorse. Ho voluto un progetto, una programmazione cercando di creare, pur tra momenti difficili, le condizioni migliori, di ambiente e risorse. Mi ripeto ma voglio ringraziare proprio tutti, i dirigenti ed i collaboratori che hanno investito tempo, passione e impegno e tutte le famiglie che hanno sempre collaborato con la nostra società.

Resto disponibile per dare una mano a chiunque sia in grado di non far morire questo progetto.

                
Grazie a tutti con affetto Ezio Valente”

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com