Porta a porta esteso a tutta la città, l’assessore Sellati esprime soddisfazione e ringrazia i cittadini

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Pronta anche la nuova gara per l’assegnazione del servizio, che intende attuare metodologie in  grado di quantificare la quantità di rifiuti prodotti da ogni utenza 

E’ passato un mese dall’estensione della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale. Dopo i primi giorni di transizione, la situazione appare avviarsi sui binari giusti della sostenibilità ambientale e del decoro cittadino. A riferirlo è l’assessore all’Igiene Urbana Roberto Sellati, che, nel tracciare un bilancio di questi primi 30 giorni, annuncia anche le linee guida della nuova gara per la gestione del servizio, orientata all’utilizzo di tecnologie e procedure in grado di attuare il principio che “chi più inquina più paga”.

“I primi risultati sono nettamente in positivo – dichiara Sellati -, ed è per questo che voglio ringraziare tutti i cittadini che hanno reagito molto bene e dimostrato grande senso civico, aiutando sia il Comune che gli operatori ecologici a far partire il servizio nel modo giusto. Nei primi giorni c’era la preoccupazione di abbandono di rifiuti e la formazione di piccole discariche abusive, arginate grazie al pronto intervento dell’ufficio Igiene Urbana, degli operatori ecologici e della Polizia Urbana”.

C’è soddisfazione dunque? “Siamo solo all’inizio, c’è ancora molto da fare ma le percentuali raggiunte dalla nostra comunità testimoniano che insieme abbiamo condiviso una scelta giusta. Seguendo questo comportamento virtuoso si troverà un riscontro anche per le tasche dei nostri contribuenti, con la diminuzione dell’attuale importo della tassa sui rifiuti. Noi, da parte nostra, possiamo e dobbiamo migliorare questo risultato e, siamo certi, lo miglioreremo”.

“Intanto si proseguirà con incentivare l’attività di accertamento dell’eventuale evasione dei tributi locali, con particolare riferimento alla T.A.R.S.U, come è stato predisposto nell’incontro con i Responsabili di Settore interessati, al fine di recuperare, attraverso i controlli incrociati dei dati provenienti dai vari uffici, gli importi non pagati e di diffondere una corretta cultura in materia di imposte, secondo i principi costituzionali di equità e capacità contributiva.

Faccio presente inoltre che, il 19 maggio 2015 con delibera n. 66 è stato approvato il “Progetto del servizio di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti urbani, servizi di igiene urbana e manutenzione del verde pubblico”, propedeutico alla nuova gara di appalto con la quale l’Amministrazione comunale vuole fare un passo in avanti, istituendo una modalità di servizio che possa permettere l’applicazione del principio europeo “chi inquina paga”.

Il sistema di gestione dei rifiuti urbani che l’Amministrazione di Rocca di Papa vuole istituire si incastra in un progetto più ampio di città intelligente (Smart City), dove vengono realizzate strategie di pianificazione tese all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni.

Ciò si applica nello specifico al servizio di igiene urbana attraverso la raccolta e la gestione di informazioni sui conferimenti dei rifiuti da parte dei cittadini; sulla possibilità da parte degli utenti di entrare nel sito istituzionale e verificare dietro apposito account personali i propri quantitativi di rifiuti prodotti ed ogni genere di agevolazione fiscale applicata; permettere la fruibilità (Open Data) dei dati aggregati relativi alla produzione dei rifiuti, alla raccolta differenziata, alla destinazione dei materiali ed ai costi sostenuti dall’Ente per la gestione dei rifiuti; e creare un sistema di feedback da parte degli utenti, dove vengono raggruppati le varie lamentele riguardo ritardi del servizio, malfunzionamento delle attrezzature e suggerimenti vari per l’ottimizzazione dei servizi.

Infine vorrei ricordare che abbiamo riaperto il centro comunale di raccolta dove i cittadini possono conferire i propri rifiuti come gli elettrodomestici fuori uso, divani rotti etc. Con il nuovo appalto il centro comunale di raccolta sarà dotato della strumentazione apposita per pesare i rifiuti conferiti in modo differenziato, al fine di commisurare in futuro eventuali detrazioni sulla TARI in funzione della maggiore differenziazione da parte dell’utente.

Questa Amministrazione si impegnerà ad attuare tutte le iniziative possibili che rendano “vero” e concreto lo slogan ambientale “chi inquina paga” aggiungendoci magari che “chi non inquina ci guadagna”, dando un senso ed un seguito migliore al percorso che è già stato intrapreso”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com