Al centro equestre dei Pratoni del Vivaro spadroneggiano ancora i vandali

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Ieri, l’ennesimo sopralluogo presso il centro equestre dei Pratoni del Vivaro ha messo in luce altri disastri, altri saccheggiamenti alle strutture. A riportarlo è il sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli, esperto del settore del cavallo e coinvolto da vicino, insieme al collega di Rocca Priora, nelle dinamiche poste in essere dal Comune di Rocca di Papa per riaprire il centro.

Ma più il tempo passa, più quanto rimane degli antichi fasti viene distrutto o rubato, aumentando un degrado su cui anche ‘Striscia la Notizia’ aveva acceso nei mesi scorsi le sue telecamere.
I vandali si sarebbero accaniti contro gli impianti idraulico ed elettrico, per rimediare un po’ di rame, ma più in generale per mettere a soqquadro uffici e scuderie.

“Oggi mi sono convinto che non sono riusciti a distruggerlo e girando con Mauro Checcoli ho capito che dobbiamo far rivivere il centro aiutando il Comune con i fondi che si riuscirà a raccogliere. Importantissimo è che da subito rigore, trasparenza e partecipazione mettano definitivamente al sicuro il Vivaro”, commenta così il primo cittadino ariccino lo scenario che si para davanti una volta giunti sul posto e che peggiora di giorno in giorno, ma si cui aleggia un clima di fiducia verso il futuro.

Si attende infatti per col federalismo culturale la proprietà del centro equestre passi al Comune di Rocca di Papa, e pronta c’è già una partnership tra più Enti per mettere in campo un progetto di rilancio serio e integrato, che non può prescindere dal protocollo d’intesa con la Fise, del nuovo presidente Orlandi.

Per il resto, appassionati ed esperti del settore, hanno già lanciato una raccolta fondi per fare la propria parte e salvare i Pratoni del Vivaro (LEGGI).

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com