Incendio al Tuscolo: tra incomprensioni e il forte vento, distrutti ancora svariati ettari di vegetazione

0

ROCCA DI PAPA / Cronaca – Il 25 agosto l’ennesimo rogo ha distrutto svariati ettari di vegetazione sul monte Tuscolo. Stavolta, a rendere più complicate le operazioni di bonifica, è intervenuto non solo il vento, ma anche un’incomprensione operativa tra le squadre di soccorso.

“Alle ore 12.40 arriva dalla sala operativa regionale la chiamata per un incendio al Monte Tuscolo – relazione il presidente della Protezione civile Gruppo Asa di Rocca di Papa, Marco Cutolo -, e  subito due squadre della Protezione Civile A.S.A. si sono allertate per sopraggiungere sul posto, congiuntamente all’equipaggio della protezione civile di Montecompatri, ed hanno iniziato le operazioni di spegnimento del fronte del fuoco che procedeva verso la vetta e l’ area boschiva.
Successivamente è sopraggiunta sul posto l’ autobotte da 14000 lt della protezione civile del gamberone ed i Vigili del Fuoco. Quest’ultimi in disaccordo con le procedure di spegnimento che si stavano attuando, che avevano portato alla repressione di quasi i 3/4 del fronte fuoco, hanno ordinato di sospendere le attività e lasciare l’intervento dell’ elicottero. E’ nata da qui una polemica, in quanto le squadre erano state costrette ad interrompere le operazioni ed il forte vento nuovamente alimentava il focolaio che procedeva verso la nota Croce di Tuscolo, che si è potuta placare solo al sopraggiungere del Corpo Forestale, il quale ha preso il comando e l’ Ispettore Di Filippo ha disposto l’immediata ripresa degli interventi di spegnimento secondo la procedura iniziale, che ha portato verso le ore 16.00 circa all’estinzione completa delle fiamme.
Nel contempo pervenivano sul posto gli equipaggi dei gruppi comunali di Grottaferrata e Rocca di Rapa i quali coadiuvavano le operazioni di bonifica, concluse alle ore 16.40.
Sul posto sono intervenuti anche 2 elicotteri del servizio aereo della protezione civile della Regione Lazio.
Continua da parte dell’ A.S.A. lo stato di massima attenzione in queste giornate di forte vento, estremamente pericolose per l’ alto rischio di innesco di incendi”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com