Il Corpo regionale sperimenta il PASS per l’assistenza sociosanitaria in caso di calamità

0
riunione passROCCA DI PAPA / Dintorni – Si è svolta presso il Parco del Consiglio Regionale del Lazio l’ Esercitazione Sperimentale per l’ allestimento del primo P.A.S.S. (Posto di Assistenza Socio Sanitaria) della Colonna Mobile Regionale.
Il Progetto, in collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e la Regione Lazio, è stato realizzato a cura del Corpo Regionale che ha affidato la direzione delle complesse  fasi di organizzazione logistica e coordinamento tecnico operativo all’ Ing. Gatta Paolo.
All’ esercitazione hanno preso parte alcune selezionate associazioni della Regione Lazio tra cui il gruppo A.S.A. di Rocca di Papa.

Il PASS (Posto di Assistenza Socio Sanitaria) è un nuovo tipo di struttura sanitaria campale che il Dipartimento della Protezione Civile, dopo uno studio sulle esigenze sanitarie manifestate dalle popolazioni colpite da calamità, in particolare durante il terremoto de L’Aquila nel 2009, ha proposto al Gruppo Tecnico Interregionale Sanità, al Gruppo Tecnico Interregionale Protezione Civile e alla Consulta del Volontariato.

Obiettivo dei PASS è supportare il Sistema Sanitario Regionale colpito dalla catastrofe, ripristinando in breve tempo, un livello di assistenza sanitaria e psicosociale più vicino possibile a quello precedente l’evento, grazie al dispiegamento tempestivo di “ambulatori campali”.

A tale scopo i PASS devono giungere sul luogo della catastrofe già equipaggiati con personale sanitario specialista di adeguata professionalità, ovvero ogni suo operatore sanitario svolge in essi la stessa attività che svolge in ordinario (es. in ambulatorio medico operano Medici di Medicina Generale in servizio con tale ruolo, ecc.), garantendo con ciò la qualità dei servizi sanitari che eroga, ma non appena la situazione lo consentirà, il personale sanitario giunto col PASS sarà integrato o sostituito da quello del servizio sanitario competente per territorio.

La configurazione del PASS è di fatto quella di un poliambulatorio da campo, che prevede nella versione base: area di gestione e coordinamento, area di accoglienza-registrazione pazienti,ambulatorio di Medicina Generaleambulatorio per l’assistenza Psicologicaambulatorio Infermieristico e consultori per Assistenza Sociale. Sono auspicabili tuttavia configurazioni in cui sia presente in particolare il Presidio Farmaceutico, ma se possibile anche aree di altra specialistica (per es. Oculistica, Cardiologia, Ginecologia …).

L’ esercitazione si è svolta secondo le fasi pianificate, ed ha ricevuto il plauso dei funzionari del Dipartimento intervenuti.

Grande ammirazione è stata espressa dal Dott. Carlo Rosa dell’ Ufficio di Gabinetto della Presidenza della Regione, che ha curato le fasi di progettazione.

Alla presentazione sono intervenuti anche il Dott. Giovanni Ferrara Mirenzi dell’ Area Emergenze e Sala Operativa ed Il Direttore Gennaro Tornatore che hanno ringraziato i volontari impegnati nell’ esercitazione.

www.coreir.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com