A cento anni dallo scoppio della Grande Guerra Rocca di Papa si stringe nel ricordo dei caduti – GUARDA LE FOTO

0

ROCCA DI PAPA/ Eventi – Sentita come ogni anno la celebrazione in onore delle Forze armate e dell’Unità nazionale a Rocca di Papa, che anche ieri ha visto vertici istituzionali, l’Arma dei Carabinieri , la Polizia Locale e il mondo associazionistico e del volontariato, tra cui la Protezione civile, l’Avis e la Croce Rossa Italiana, sfilare insieme alla comunità per deporre la corona d’allora presso il Monumento ai Caduti dei giardini di Piazza della Repubblica.

Le celebrazioni, quest’anno in occasione del centenario dallo scoppio del primo conflitto mondiale, hanno previsto anche un incontro in aula consiliare dei ragazzi delle scuole medie con lo storico Claudio Santangeli (LEGGI).

Bandiere, stendardi, divise e cittadini si sono assiepati attorno al monumento della vittoria alata,  dopo la Santa Messa nel Duomo dell’Assunta, intonando con convinzione e partecipazione l’inno nazionale. Commovente anche l’ostinata forza e dignità del presidente dell’associazione cittadina dei Combattenti e Reduci, Giovanni Onesti, sempre presente a queste celebrazioni.

“Questo è un monumento di vita e non di morte – ha detto il sindaco Pasquale Boccia nel suo intervento davanti agli intervenuti -, perchè tutto quello che abbiamo lo dobbiamo al sacrificio di quanti morirono durante la guerra, difendendo la Patria e la Democrazia.
Non possiamo non rivolgere il nostro pensiero anche alle ultime vittime del disastro aereo in Sinai, opera di un attacco terroristico, che miete vittime innocenti.

Il ministro Giannini, parlando della strage di Parigi disse che il terrorismo si combatte con la cultura, ecco perchè abbiamo voluto ancora una volta coinvolgere i nostri giovani, gli uomini del futuro, perchè non dobbiamo mai smettere di costruire e volere un futuro migliore”.

Il sindaco ha rivolto anche un particolare saluto al giovane Massimo Calvisi, dell’Esercito Italiano.

Invalid Displayed Gallery

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com