Rubavano auto alle società di car sharing. Anche a Rocca di Papa le indagini per sventare l’organizzazione malavitosa

0

rivendita pezziROCCA DI PAPA / Cronaca – A seguito delle indagini svolte congiuntamente dalle Polizie Locali di Roma, Rocca di Papa e Napoli, è stata smascherata la banda dedita al furto delle auto del car sharing.

I controlli sul territorio di Rocca di Papa sono stati richiesti dalla Polizia locale di Roma in merito agli  spostamenti sospetti di soggetti che con veicoli presi con il sistema car sharing transitavano sul territorio castellano. Da li l’attività delegata dalla Procura delle Repubblica di Roma alla Polizia locale di Roma,  Rocca di Papa e Napoli per l’esecuzione delle perquisizioni a carico di otto soggetti e quattro società, tutte eseguite  nei comuni di Napoli, Casoria, Maddaloni e Villaricca.

L’esito delle stesse ha portato al sequestro di diversa documentazione,  di computer utilizzati dal sodalizio criminale per le prenotazioni del servizio,  carte di credito, pezzi di veicoli che si trovavano stoccati e pronti per essere venduti su internet, oltre al sequestro di una carrozzeria in cui avveniva lo smontaggio dei veicoli.

MODUS OPERANDI – Il meccanismo criminale utilizzato era sempre lo stesso: questi soggetti anche facendo uso di falsi documenti, affittavano i veicoli dalla società CAR2GO SRL e ENJOY SRL rispettivamente del gruppo Mercedes e del gruppo Fiat, accedevano ai codici per prelevare le autovetture dai parcheggi, per essere poi trasferite a Napoli per lo smontaggio e la loro successiva vendita in pezzi su portali internet.

Le indagini parlano di oltre 150 veicoli rubati. A nulla sono serviti i sistemi Gps installati, poiché una volta giunti a Napoli il segnale spariva prima dell’arrivo sul posto della pattuglia della polizia locale di Napoli allertata da Roma.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com