“Carpe Diem”, a Frascati una sfida a suon di versi curata dall’associazione “Di Terra e di Parole”

0

ROCCA DI PAPA / Cultura – L’evento ha visto trai le promotrici  Matilde Ventura e Cinzia Gargiulo

Due intense serate a Frascati, nel Palazzetto del Mercato – struttura sottoposta a un recente restauro ambientale – che ha offerto ospitalità al numeroso pubblico intervenuto: là si è conclusa la manifestazione poetica Carpe Diem, organizzata dalle infaticabili Matilde Ventura e Cinzia Gargiulo, rispettivamente presidente e vice presidente della neonata Associazione culturale “Di Terra e di Parole”. Nel corso dell’evento quattordici poeti finalisti, preventivamente selezionati da una giuria tecnica di poeti locali, su centotrenta, hanno partecipato alla gara finale, sottoponendosi al giudizio della giuria popolare.

Una sfida ben riuscita: numerose le scuole del territorio che hanno aderito alla proposta e opere giunte da ogni parte d’Italia, anche dall’estero, scritte da bambini delle scuole primarie ( fuori concorso) che hanno voluto dare un loro contributo anche pittorico, e da ragazzi under 18 e giovani fino a trent’anni.

L’intenso timbro della voce di Maria Paola Spurio ha modulato i versi delle poesie finaliste, presenti sul palco, gli emozionatissimi autori. L’interesse e la soddisfazione delle Istituzioni locali sono state sottolineate dalla presenza del Sindaco di Frascati Alessandro Spalletta e dell’Assessore alle Politiche scolastiche Matteo Filippini, i quali hanno espresso vivo apprezzamento per la bella iniziativa, auspicandone future repliche negli anni a venire. Anche se tutti i partecipanti sono stati vincitori morali della manifestazione, i primi tre classificati tra i minorenni sono stati: Letizia Rossi da Roma con Libertà vigilata; Benedetta Villani da Ariccia con Noi insieme a Monte Cavo; Valentina De Vita da Frascati con Inverno cuore di ghiaccio.

Tra gli adulti il primo premio è andato a Mattia Salvi con Leggimi e non fermarti; a Imma Amitrano sua conterranea di Napoli, è andato il secondo premio con Nunc est ira…; terza classificata Marzia Loretelli di Frascati con Le cicatrici dell’anima.

Raffinati ed eleganti premi sono stati creati e donati da artisti locali: la ceramista rocchegiana Paola Santangeli, la pittrice genzanese Maria Rita Canterani. Il fumettista Andy Ventura ha ideato la bella e spiritosa immagine degli attestati consegnati a tutti i partecipanti. Alla manifestazione sono intervenuti, oltre ai poeti della giuria che hanno contribuito alla manifestazione leggendo loro versi, lo psicologo Dott. Stefano Coletta che ha sottolineato l’importante legame tra poesia e psicologia e l’artista Patrizia Aiello che ha illustrato con alcune sue opere, l’arte con la quale si esprime.

La musica del gruppo musicale Wasted Time ha sottolineato i momenti più salienti della manifestazione, per la quale le due organizzatrici manifestano orgoglio e grande soddisfazione. In particolare, Matilde Ventura sottolinea esprimendo la sua felicità: -“Ho provato gioia, nella gioia dei ragazzi premiati, e tristezza, in quella di quelli eliminati. Anche questa però è una lezione di vita: bisogna sempre mettersi in gioco, ma non sempre si può vincere. Magnifica la risposta del pubblico che, abituato a manifestazioni culturali noiose e non adatte a tutti, ha risposto con grandissimo interesse e divertimento. Tante le promesse delle Istituzioni che, se non rimarranno soltanto tali, aiuteranno la nostra Associazione culturale “Di Terra e di Parole” a crescere e ad ampliarsi” . Soddisfatta anche Cinzia Gargiulo quando afferma: “Abbiamo dimostrato come la poesia non sia qualcosa di obsoleto, ma una forma d’arte, perfettamente al passo con i tempi, attraverso la quale si esprimono le proprie emozioni: proprio di ciò i giovani hanno bisogno. Spazio dunque alla creatività!”.

Un motto che tutti noi fermamente condividiamo, con l’augurio che questa neonata associazione possa presto offrirci altri momenti di emozioni e cultura.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com