Rocca di Papa, la stella che unisce e la fiaccola dal Vaticano giunta colma della Misericordia del Giubileo

0

ROCCA DI PAPA / Eventi – Sono stati applausi ed esclamazioni di meraviglia ad accompagnare l’accensione della Stella Cometa di ieri, nel tradizionale appuntamento che, nel giorno dell’immacolata, Rocca di Papa tributa essenzialmente alla scia luminosa che svetta per tutto l’arco delle festività dall’alto della Fortezza degli Annibaldi.

Una piazza gremitissima, come non si vedeva da tempo, è stata per tutto il pomeriggio una platea trepidante in attesa dell’accensione della stella, che non è più solo un omaggio al Natale, ma che è diventata negli anni forte simbolo identitario della città e motivo di vanto. Un mercatino, le auto storiche, un Babbo Natale d’eccezione, l’Avis con la squisita cioccolata calda e le esibizioni dei bambini hanno allietato la giornata e creato la giusta atmosfera.

Si sono fatti largo tra la folla gli atleti che, con la fiaccola in mano, sono giunti da San Pietro per portare a Rocca di Papa la luce della speranza e della misericordia, carica dei valori del Giubileo di Papa Francesco, appena iniziato. Maratoneti, ciclisti ed anche qualche motociclista insieme hanno dato vita a una staffetta che è ormai diventata un appuntamento dall’alto valore simbolico, che si arricchisce di sempre nuovi partecipanti.

Emozionante l’accoglienza che ogni anno la città tributa a questi atleti, in maglia rossa, che compiono l’ardua impresa. La fiaccola, nelle mani del delegato Antonio Gentili è giunta in piazza subito dopo la corsa dei piccoli calciatori di Rocca di Papa, ha fatto un giro intorno alla piazza, per poi essere consegnata nelle mani del sindaco della città, Pasquale Boccia, che per l’ultima volta, prima della scadenza del suo secondo mandato elettorale, ha salutato l’evento con parole cariche di emozione ed entusiasmo.

Sul palco, in attesa dell’imbrunire per l’accensione della stella, sono saliti tutti i protagonisti della manifestazione: il presidente della pro Loco che ha organizzato l’evento, Andrea Basili, il delegato Gentili, il presidente della Asd Nuova Canarini,  Gennaro Draicchio, e Fabrizio Castri che ha scortato gli atleti sin dal mattino fino al Vaticano.

Una bella e partecipata giornata che ha visto la collaborazione di molte espressioni cittadine, nonché della Polizia Locale e della Protezione civile, e che, ieri come nei prossimi giorni, terrà molto col naso all’insù.

 

GUARDA LE FOTO 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com