Rocca di Papa, ”Valle Perdua” ospita il progetto “Colors”

0

ROCCA DI PAPA  – A Rocca di Papa è in arrivo un nuovo progetto. “Colors”, questa la sua denominazione, troverà una delle sue basi operative anche nella fattoria ”Valle Perdua” in risposta all’avviso pubblico relativo alla terza annualità del Piano locale giovani della Citta’ Metropolitana di Roma Capitale per la concessione di contributi per la presentazione di progetti sul tema della promozione di scambi Socio-culturali, del benessere e tutela ambientale. Il progetto ha lo scopo di promuovere scambi socio-culturali tra generazioni, culture e religioni diverse per contrastare fenomeni di “non conoscenza”, emarginazione e devianza tra gli adolescenti che frequentano il biennio degli Istituti Scolastici Secondari di II grado della Provincia di Roma”.

L’idea Progettuale nasce dall’esperienza che le associazioni dei territori hanno avuto in questi anni collaborando con realtà che operano nella fornitura di “servizi” didattici alle scuole attraverso attività outdoor residenziali; vale a dire delle esperienze di campo scuola di quattro giorni e tre notti in una location del territorio provinciale. Il vivere insieme ed avere un rapporto continuativo in questa attività può portare diversi benefici nelle relazioni e socializzazioni di gruppo. In questo caso la “sfida” avvincente di “Colors” è quella di far convivere e vivere delle esperienze di gruppo a giovani studenti che provengono da diverse scuole e che appartengono a realtà diverse per cultura e/o religione.

Il Campo Scuola avrà la durata di cinque giorni e quattro notti e potranno partecipare anche uno o due docenti. Verrà svolto sul territorio della Provincia di Roma, nel Parco Naturale Regionale dei Castelli Romani presso la “fattoria didattica Valle Perdua” sita nel comune di Rocca di Papa. Durante il Campo Scuola ci saranno degli interventi di professionisti con la funzione di far svolgere attività di socializzazione, collaborazione, lavoro di gruppo, amalgamazione delle diverse abitudini e stili di vita dei partecipanti. Come? Interverranno dei “trainer” dei parchi avventura, dei nutrizionisti per le abitudini alimentari, dei psicologi per gli aspetti legati anche alla prevenzione del bullismo e tante altre attività da vivere insieme.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com