Rocca di Papa, emergono ombre nel passato della Casa Famiglia dalla quale è scappata la giovane Chiara Tanaquilli

1

ROCCA DI PAPA / Cronaca – Emergono particolari inquietanti dopo la vicenda della scomparsa di Chiara Tanaquili, la quindicenne di Ariccia che lo scorso 11 dicembre era scappata dalla Casa Famiglia di Rocca di Papa, e poi ritrovata a casa di un uomo che gli aveva offerto ospitalità a Roma lo scorso 24 gennaio. Il fatto, su cui si sono attivati i Carabinieri della locale stazione, era finito sotto i riflettori della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, che ieri è tornata ad occuparsi della vicenda, offrendo però nuovi dettagli ed interviste, che delineano uno scenario di maltrattamenti all’interno della struttura riferiti alla passata gestione.

La ragazza ariccina, che ora si trova dai nonni materni, sarà affidata ad una nuova famiglia perché, da quanto dichiarato dalla mamma, considerata inidonea, Chiara avrebbe espresso chiaramente la volontà di non tornare nella Casa Famiglia roccheggiana. Questa storia si intreccia con quella di Stefania D’Acunto, intervistata anch’essa dalla trasmissione televisiva, che ha accusato di maltrattamenti e sevizie sui minori tre suore della Casa famiglia, ora allontanate, per cui tra due settimane si aprirà il processo.

Alla donna, che ha raccontato tutto in un blog, erano strati tolti nel 2007 due figli, uno di sei e una di due anni, ed ha lottato a lungo per vederseli poi riconsegnare. Particolari agghiaccianti emergono dai racconti della donna in merito a presunti maltrattamenti sui bambini ospitati nella Casa Famiglia negli anni passati, fino a abusi sessuali ai danni di un minore, che dovranno essere valutati nell’ambito dell’imminente processo.

Stefania  si era rivolta subito alla trasmissione “Chi l’ha visto?” dal giorno stesso in cui era andato in onda il servizio sulla scomparsa della giovane Chiara Tanaquilli, raccontando una storia i cui elementi di fondatezza devono ancora essere appurati. Presso la struttura nel 2014 era voluto tornare anche il noto cabatrettista Pippo Franco (LEGGI), che qui ha vissuto la sua infanzia, dichiarando di avervi passato anni felici.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com