Fei scende in campo per le Primarie: “Basta giocare a nascondino, mi candido”

1

ROCCA DI PAPA – L’assessore Mauro Fei rompe il silenzio e ufficializza,  con una lettera di intenti, la sua candidatura per le Primarie del 20 marzo. “Sono un uomo che quando intraprende un percorso è quello e basta, non torno mai sui miei passi. Decisi tempo fa di volermi candidare a Sindaco di questa città e lo farò.

In questi due mesi mi sono allineato ai miei colleghi, ritirando la candidatura ufficiale per togliere dall’ imbarazzo il mio partito, ma mantenendo la mia volontà. Ho usato questo tempo per ragionare sul mio futuro e su quello di questo paese. Il messaggio voglio che arrivi forte e chiaro per evitare il più possibile chiacchiere e polemiche strumentali che comunque ci saranno, ma io non le amo.
L’Italia tutta si è specializzata in questa cosa; non mi appartiene, misuro e sintetizzo sempre tutto per indole, a costo di apparire antipatico. Ritengo che la politica vada fatta in silenzio con umiltà e sostanza. Sottolineo che non mi sono fatto fuori, ma ho giustamente rispettato il partito e le persone che mi premono più della mia legittima ambizione.
Il tempo di giocare a nascondino è finito, non mi piaceva nemmeno da piccolo, anzi è matura la stagione di scendere in campo ufficialmente : mi candido alle Primarie del Partito Democratico.

È arrivato il tempo della trasparenza

a)Nel rispetto di questo paese che amo come mia madre
b)Nel rispetto del PD e di tutti i volontari, soprattutto di quelli che non mi sostengono, che ogni domenica nei gazebo prestano il loro tempo gratuitamente, sostituendo i loro spazi personali a quelli comuni
c)Nel rispetto di me stesso che sicuramente ho fatto errori e cose giuste, ma ho investito tutto il tempo ed il cuore che ho.
La giusta dose di esperienza e di gavetta in questi anni maturata al fianco di Ponzo e Boccia, mi consente oggi di essere consapevole delle responsabilità che tale scelta comporta.
Colgo l’occasione per ringraziarli entrambi , come tutti gli altri colleghi con cui abbiamo condiviso un viaggio lungo ma non ancora terminato ,e sono convinto che sono e saranno sempre una risorsa importante per la nostra città nei ruoli che ricoprono e che ricopriranno.

L’ultimo mandato non è stato facile dal punto di vista amministrativo ma fortunatamente il sindaco ha saputo guidare al meglio la maggioranza di governo e tenere il bene comune al centro di ogni decisione presa . Ritengo che siamo ora nelle condizioni di pensare seriamente alla qualità della vita. Sì ora, perché dopo tante fatiche il paese oggi ha le infrastrutture necessarie per ambire a ciò. In tutta sincerità non vedo Rocca al centro del mondo, ma semplicemente il mio, il nostro mondo.”

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com