Degrado alla Molara, blitz di CasaPound alla sede dell’ente Parco

0

blitz casapound parcoROCCA DI PAPA / Attualità –  “Questa notte abbiamo regalato alla sede dell’ente Parco dei Castelli Romani un pezzo di prato sintetico: vediamo se riescono a vigilare e salvagurdare almeno quello”: è quanto dichiara in una nota Yuri Spalletta, referente locale di CasaPound Castelli Romani.

Presso la sede dell’ente è stato inoltre affisso uno striscione che riporta il primo compito dell’ente parco, “Attività di controllo effettuate dai guardiaparco nella segnalazione di discariche abusive”, affiancato ironicamente dalla famosa frase “Lo stai facendo sbagliato” diventata virale sui social.

“Sono anni – continua Spalletta – che portiamo avanti, in collaborazione col nostro gruppo ecologista La Foresta che Avanza, una battaglia contro lo stato di totale abbandono di una bellissima area verde come quella della Molara, ormai ridotta a discarica a cielo aperto invece di essere valorizzata come dovrebbe essere in un territorio prettamente naturalistico come il nostro.
L’ente afferma di essere impegnato nella tutela e della salvaguardia del nostro territorio: ci chiediamo in che modo. Del resto noi siamo persone di parola e su questo scempio non molleremo di un centimetro, l’abbiamo promesso in passato e lo ribadiamo ora.”
“Auspichiamo – conclude Spalletta – che venga aperto un tavolo di confronto intercomunale di tutte le amministrazioni interessate, e che l’ente non inizi a fare niente di più di ciò che esso stesso elenca tra i suoi compiti, il primo dei quali è, citando il regolamento: ‘L’ente parco è impegnato nel quadro delle quotidiane attività di controllo effettuate dai Guardiaparco sul territorio, supportare i Comuni segnalando alle autorità competenti la presenza di punti critici o discariche abusive’. Attendiamo fiduciosi, ma non resteremo a guardare.”

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com