Gli Screpanti entusiasmano il pubblico dell’Auditorium a Roma. Sul palco le radici, storie e passioni roccheggiane

0

ROCCA DI PAPA / Eventi – L’entusiasmo si toccava con mano ieri, all’Auditorium Parco della Musica a Roma, quando sul palco il concertino folkloristico degli Screpanti si sono esibiti in un concerto di musica etnofolk insieme all’etnomusicologo Nando Citarella e affiancati dai musicisti della Compagnia “La Paranza”, dalla voce di Roma per eccellenza, quella di Giorgio Onorato e delle Equivox con l’ensemble dei Cymbalus.

I Banjo, mandolini, mandole, chitarre, fisarmoniche, vozza, martelletti e voci che hanno raccontato, su un palco di prestigio,  l’amore per la musica e la sua importanza in un contesto sociale e di comunità di cui racchiude le radici più profonde e genuine.

Il gruppo musicale di Rocca di Papa,  gruppo formatosi nel lontano 1919 con l’intento di valorizzare la tradizione popolare e popolaresca dell’area dei Castelli Romani, unita alle melodie più conosciute e cantate allora come oggi, è stato il protagonista del progetto denominato “Fior de mentuccia – fiabe, storie, canti e cunti della Rocca musicale”, ideato da Citarella e finanziato nell’ambito del bando regionale per l’invecchiamento attivo. L’iniziativa ha creato nuove e qualificanti sinergie musicali che hanno coinvolto anche le nuove generazioni (LEGGI) e prodotto un audiolibro che esplora e raccoglie, sulla scia di un percorso musicale, le storie della comunità roccheggiana (LEGGI).

Dalla stornellata al canto a dispetto, dalla serenata al valzer da sala, i musici del Concertino, pur senza la loro classica mise verde, hanno trasformato in spettacolo la loro grande passione, generando l’entusiasmo degli spettatori e portando alla ribalta la cultura tipica della città castellana.

 

In tanti da Rocca di Papa si sono organizzati epr non mancare all’appuntamento, compreso il sindaco Pasquale Boccia.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com