Rocca di Papa accoglie il ”Memorial Agostino Di Bartolomei – 12° Trofeo Città di Rocca di Papa”

0

ROCCA DI PAPA – Il 16 aprile alle 11, presso il Teatro Civico, presentazione del progetto alla presenza di Luca Di Bartolomei

In ricordo di un grande uomo ed un grande campione. Il 12° Trofeo Città di Rocca di Papa, evento calcistico organizzato dalla società Canarini Rocca di Papa, diventerà in questa edizione 2016 il ‘‘Memorial Agostino Di Bartolomei’‘. Sabato 16 aprile, alle ore 11, presso il Teatro Civico della cittadina castellana (in Via San Sebastiano 20, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione dell’evento, patrocinato dal Comune di Rocca di Papa.

La manifestazione vedrà la partecipazione di tante squadre giovanili del territorio laziale. In occasione della presentazione dell’iniziativa, a cui interverrà Luca Di Bartolomei, figlio del Capitano della Roma del secondo scudetto, verranno illustrati i dettagli del torneo di calcio – che avrà la sua conclusione il 19 Giugno – e presentato il libro ”Il Manuale del Calcio”. Il volume è una testimonianza importante su filosofia di gioco, tecniche e schemi di calcio in un compendio di idee, sensazioni e riflessioni nate dalla testa e dal cuore di Agostino, uno dei giocatori più amati ed importanti della storia del football italiano. La Canarini Rocca di Papa ha inoltre deciso di dedicare all’indimenticabile ”Ago” un monumento che verrà inaugurato al Campo ”Lionello Gavini” e posto accanto a quello voluto nel lontano 1978 per conservare la memoria di Tommaso Maestrelli, mister del primo scudetto della SS Lazio. La società Canarini, con questo Memorial, prosegue infatti il percorso che pochi mesi ha portato la società non solo a ricollocare e riqualificare il ricordo del leggendario allenatore biancoceleste, ma anche a dare il via ad una serie di appuntamenti che vogliono inserire la cultura sportiva all’interno di un programma sociale più vasto in favore della nuove generazioni.

Proprio aver pensato a Di Bartolomei per il Torneo cittadino di quest’anno e la realizzazione del monumento in suo onore è una volontà che nasce dal recupero delle personalità sportive che hanno saputo non solo regalare gioie ed emozioni sul campo, ma anche comportamenti esemplari per ricordare che lo sport è amicizia, condivisione, divertimento, lealtà, regole e sana competizione. Appuntamento dunque il 16 aprile alle 11 al Teatro Civico, per l’inizio di una nuova splendida avventura tra memoria e impegno.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com