Inchiesta Aeronautica, sequestrata villa da 360mila euro a Rocca di Papa

0

ROCCA DI PAPA  – I militari del Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente hanno eseguito un’ordinanza del Gip di Velletri che ha disposto il sequestro di un immobile a Rocca di Papa dal consistente valore economico nei confronti di una coppia di coniugi, entrambi sottoposti a procedimento penale per reati di associazione per delinquere, corruzione e turbativa nell’indagine che ha interessato la base dell’Aeronautica di Ciampino – Ufficio II Genio e che aveva portato, nel dicembre scorso, alla emissione di otto arresti. La vicenda ruotava attorno a delle gare d’appalto che erano state alterate al fine di aggiudicarle ad imprenditori collusi in cambio del pagamento di tangenti di valore oscillante tra il 5 e il 10 % del valore aggiudicato.

La Procura della Repubblica si è determinata a richiedere non soltanto il sequestro del profitto dei reati di corruzione, ma, più in generale, il sequestro di un bene di valore sproporzionato al reddito dichiarato dai coniugi colpiti dal provvedimento. Lui risulta infatti essere un dipendente con mansioni di falegname, mentre la consorte risulta priva di redditi. Qualora gli indagati non dovessero dimostrare, in antitesi all’impostazione accusatoria, la provenienza lecita del bene, questo sarebbe destinato alla confisca. Si tratta di una villa del valore di circa 360.000 euro realizzata dagli indagati nel territorio roccheggiano. Le indagini, concluse a carico delle persone raggiunte da misura cautelare, proseguono per altre vicende.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com