Rocca di Papa, l’Amministrazione precisa sugli abusi edilizi in vista del servizio tv: “Stiamo lavorando insieme agli altri Comuni”

0

ROCCA DI PAPA /Attualità – Siamo venuti casualmente a conoscenza del fatto che la trasmissione televisiva “Dalla Vostra Parte”, che andrà in onda questa sera su Rete 4, tratterà del tema dell’abusivismo edilizio e della comunicazione pervenuta a questo Ente dall’Autorità Giudiziaria di Velletri, efferente abusi edilizi oggetto di sequestro tra il 2000 e il 2009, cioè ben 17 anni orsono, e colpiti da sentenze passate in giudicato.

Pur non essendo stata coinvolta dal programma televisivo, l’Amministrazione di Rocca di Papa intende sottolineare che gli uffici comunali competenti, di concerto con la Polizia locale, stanno procedendo ad effettuare tutte le verifiche richieste dalla Procura della Repubblica sugli immobili, nel rispetto delle disposizioni di legge.

Ci stupisce che si scelga proprio la Città di Rocca di Papa, che andrà al voto il prossimo 5 giugno, per trattare un argomento che riguarda tutti i Comuni che afferiscono alla medesima Procura, sembrerebbe quasi a voler cavalcare l’intento di qualcuno di strumentalizzare la situazione e il disagio cittadino che ne deriva.

Ci preme sottolineare che, mentre appare che alcuni sfruttino le difficoltà dei cittadini per meri vantaggi personali, l’Amministrazione di Rocca di Papa ha sollecitato e proceduto a creare un tavolo di concertazione con gli altri Comuni interessati dalla medesima nota, al fine di promuovere azione condivise ed omogenee sul territorio che riguardano, lo ricordiamo, un’attività delegata dalla Procura di Velletri su sentenze passate in giudicato.

L’iniziativa ha visto l’istituzione di un gruppo di lavoro, formato da tecnici e legali che opererà su due filoni: la questione amministrativa delle acquisizione al patrimonio pubblico e la necessità di dialogare con la Regione Lazio per sbloccare questioni normative che gravano sui territori castellani, su cui insistono numerosi vincoli paesistici e ambientali.

L’intento è quello di coordinarsi e fare fronte comune nella trattazione della materia dell’abusivismo edilizio, che resta comunque un problema che riguarda non solo la giurisdizione della Procura di Velletri, ma l’Italia intera troppo spesso defraudata da illeciti che deturpano il patrimonio paesaggistico ed ambientale.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com