Finalmente all’orizzonte la riapertura del Centro equestre dei Pratoni del Vivaro

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Si lavora alacremente per l’organizzazione della prima giornata inaugurale del nuovo progetto di rilancio dei Pratoni del Vivaro. Domenica 22 maggio segnerà finalmente il passaggio dal degrado di oggi,  che perdura da circa tre anni, alla tanto attesa e sudata riapertura dell’ex centro equestre federale.

Sarà l’occasione per rifare la storia dei Pratoni, dai fasti olimpici e le grandi tradizioni ippiche di un tempo, fino al fallimento gestionale della Fise e  la necessaria chiusura del compendio, poi trasferito dal Coni al Demanio.

All’incontro saranno presenti i protagonisti di una battaglia iniziata fin dall’inizio della paventata chiusura del centro, di notevole pregio naturalistico e sportivo, strappato così al mondo equestre ma anche alle comunità locali. Il sindaco di Rocca di Papa, Pasquale Boccia, insieme a Emilio Cianfanelli, Mauro Checcoli e tutti coloro che hanno sostenuto e auspicato la riapertura del centro, saranno presenti per testimoniare e dare slancio alla grande vittoria cui si è giunti dopo numerosi incontri e tentativi, con la consapevolezza che si è solo all’inizio di un impegno ben più grande per il futuro.

Al momento il bene è stato dato in gestione dal Demanio al Comune di Rocca di Papa (LEGGI), ma sono in corso le procedure per il federalismo demaniale, che potrebbe trasferire definitivamente la proprietà del centro equestre all’Ente locale (LEGGI).

Il nuovo viaggio, orientato alla valorizzazione e al rilancio del centro, inizierà nella speranza, determinante, che il Cio nel 2017 scelga Roma quale città ospitante le Olimpiadi del 2024, per le quali i Pratoni del Vivaro figurano già come location delle competizioni equestri.

Olimpiadi Roma 2024, Rocca di Papa c’è. Il progetto della candidatura della Capitale presentato oggi all’Eur

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com