Rocca di Papa, Sciamplicotti nei panni della minoranza: ‘Ora la mia esperienza sarà una ferma e presente opposizione’

0

sciamplicottiROCCA DI PAPA / Attualità – Mentre si attende la convocazione del primo consiglio comunale a Rocca di Papa, che darà ufficialmente avvio alla nuova Amministrazione targata Crestini, con la Giunta nominata e pronta ad operare, il centrosinistra si prepara a svolgere quel ruolo che fino ad oggi gli è stato sconosciuto, l’opposizione.

Dai banchi della minoranza, la candidata a sindaco Marika Sciamplicotti, riannoda le fila di una disfatta figlia del momento ma che implica una profonda riflessione interna, da cui, è ferma l’intenzione di ripartire con slancio.

“Ripartiamo con la consapevolezza della sconfitta – esordisce Sciamplicotti -. Quando si perde bisogna riflettere su ciò che non ha funzionato. La città ha scelto Crestini perché, non essendoci uno schieramento dei 5 Stelle a Rocca di Papa lui ha saputo catalizzare il dissenso generale, in linea con i dati italiani, e la voglia di cambiamento”.

Ma non si giudica appartenente al “vecchio”  la candidata sconfitta al ballottaggio per circa duemila voti, forse con l’amarezza di non aver fatto comprendere abbastanza il rinnovamento operato all’interno della formazione di centrosinistra e i volti nuovi che sarebbero entrati in consiglio in caso di vittoria. “Lo sfidante poi- aggiunge – è stato bravo nel massacro mediatico dell’esistente”.

“Sono una persona razionale e combattiva – aggiunge Sciamplicotti -. Ritengo che il voto del 5 giugno e poi del 19 non sia stato un voto contro Silvia ma contro l’abitudine politica esistente. Da qui riparto con determinazione insieme al gruppo che abbiamo creato dando maggiore slancio al radicamento territoriale che ho coltivato da sempre, perché vivo a Rocca di Papa e ne condivido i problemi”.

Silvia Marika Sciamplicotti sarà affiancata all’opposizione dai consiglieri più votati del Pd, Pasquale Boccia ed Elisa Pucci, e da Ottavio Atripaldi, della lista “Laboratorio”. “Lavorerò affinché la ventata di cambiamento annunciata dal nuovo sindaco diventi realtà – continua l’ex assessore all’Urbanistica -. La mia esperienza amministrativa mi consente di svolgere attentamente il mio ruolo di opposizione, e di vigilare attentamente sulle attività che verranno portate avanti”.

E a chi in questi giorni salta sul carro del vincitore? “Dico solo una cosa, la coerenza è tutto. Se si tradisce il percorso che si è scelto di intraprendere, si tradisce se stessi. Ognuno però è libero di fare le proprie scelte, ed io non giudico nessuno”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com