Scoperta a Rocca di Papa una villa trasformata in serra con 4mila piante di marijuana. Due in manette

0

villa marijuana rocca di papaROCCA DI PAPA / Cronaca – Gli agenti del Commissariato di Frascati, unitamente alla squadra di Polizia scientifica dei Castelli romani, nella mattinata di ieri hanno sorpreso due uomini, un 46enne e un 42enne, che coltivavano piante di marijuana in quattro locali in una villa di Rocca di Papa, appositamente allestiti per lo scopo.

A conclusione di una specifica attività investigativa nell’ambito del contrasto della coltivazione e del commercio di sostanze stupefacenti, i poliziotti di Frascati hanno effettuato una perquisizione nella villa in uso ai due, le cui finestre erano oscurate con pannelli di alluminio.

Nel corso della perquisizione gli agenti hanno rinvenuto 4 mila piante di infiorescenza, tutte con un’altezza compresa tra i 60 e gli 80 centimetri, coltivate all’interno delle stanze appositamente realizzate, attrezzate e microclimatizzate. All’interno dei locali adibiti a serra vi erano lampade sospese a infrarosso che illuminavano e creavano il giusto tepore, collegate a dei timer per far crescere le piante in un ambiente adatto, ventilatori, condizionatori, deumidificatori e un sistema di irrigazione: insomma un laboratorio per la produzione e il confezionamento dello stupefacente, dotato di attrezzature costose e sofisticate.

Inoltre sono stati rinvenuti anche 300 grammi di sostanza essiccata.

Le piante sono state estirpate e sottoposto a sequestro, insieme al materiale adoperato per la coltivazione. Sotto sequestro anche la villa a cui sono stati apposti i sigilli, che non risultava essere abitata ma utilizzata esclusivamente per l’attività delittuosa. Il valore dello stupefacente, al dettaglio, ammonta complessivamente a circa dieci milioni di euro.

I due soggetti trovati all’interno della villa sono stati arrestati per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com