Alessandra Luciani campionessa italiana di tiro a segno. Il “cecchino” di Rocca di Papa sbaraglia tutti alle finali di Tor di Quinto

0

ROCCA DI PAPA / Sport – Ha fatto incetta di medaglie aggiudicandosi il titolo di campionessa italiana, la giovane Alessandra Luciani ai Campionati nazionali juniores di Tiro a Segno, svoltisi presso il poligono di Tor di Quinto. La 19enne di Rocca di Papa ha sbaragliato tutti nella specialità Carabina ad aria compressa 10 m, portando a casa ben 5 medaglie di cui 3 ori, un argento e un bronzo.

Che Alessandra, atleta del Tiro a Segno (Tsn) di Roma, fosse abile col grilletto si era capito fin da subito, dall’epoca in cui giovanissima accompagnava papà Fabio , guardia giurata, al poligono per gli allenamenti. Un mondo che l’ha affascinata immediatamente fino a che non ha chiesto di poter fare una prova, e il “battesimo del fuoco” fu una  vera e propria rivelazione. “L’allenatore – ricordano i familiari  – l’ aveva definita ” un vero e proprio cecchino “. Da allora non ha più smesso.

Alessandra ha iniziato a praticare il tiro con la carabina nel 2010 al tsn di Velletri, ma negli ultimi due anni è passata a quello di Roma, e dal 2012 fa parte della nazionale italiana juniores.

Alle finali di Tor di Quinto Alessandra si è aggiudicata il titolo di campione assoluto eseguendo una serie di colpi a comando in una manciata di secondi,  arrivando poi a primeggiare tra le otto atlete in corsa, con un punteggio di 204.0 sulla seconda, ferma a 203.2.

Una bella soddisfazione per la giovane studentessa universitaria che ha scalato con la sua passione le vette nazionali.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com