Gli strascichi della festa della Pizza: le bocche asciutte e il lavoro non riconosciuto

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – Dopo che è calato il sipario sulla festa della pizza, come di consueto, rimangono strascichi di polemiche vecchie e nuove. Tra i criticatori di professione, i ravveduti e i disillusi postumi, c’è n’è davvero tanta di carne al fuoco.

In termini di partecipazione nulla da eccepire, ma da più parti si sono levate voci di file lunghissime, colpa degli insufficienti stand gastronomici che erano stati previsti lungo il percorso, e che non hanno potuto soddisfare tutta la richiesta, tanto che a più di qualcuno nella giornata di sabato è toccato rimanere a bocca asciutta. Errori di percorso, che sicuramente potranno costituire un bagaglio importante di esperienza per essere poi evitati nei prossimi anni.

Screenshot_2016-08-08-19-27-24

Di certo l’entusiasmo è stato tanto, anche attorno alle tante esibizioni musicali e ai percorsi culturali proposti. E l’entusiasmo pare essere tornato anche all’ufficio comunicazione del Comune, visto che proprio per diffondere il resoconto della festa della pizza, il comunicato stampa è stato inviato nuovamente a tutte le testate, dopo l’interruzione decisa in casa dagli addetti, ma solo per alcune di esse (tra cui noi).

Fatto sta però che il comunicato, o qualcosa che vi gravita intorno, pare non sia stato accolto col favore di tutti, se il presidente della Pro Loco, Andrea Basili, tra gli ideatori della festa e organizzatore insieme ad altre realtà locali, (tra cui la neo associazione commercianti) è intervenuto in una discussione su facebook lamentando la poca considerazione riguardo il lavoro fatto durante la due giorni di festa, da chi – dice – “lavora nell’ombra”.

Screenshot_2016-08-08-19-10-01

 

Chiusa la ‘Festa della pizza’ a Rocca di Papa: tanta gente, cultura e buona musica

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com