Rocca di Papa – A rischio la Sagra delle Castagne: il balletto dei simboli e zero risorse

0

ROCCA DI PAPA / Attualità – A circa due settimane dall’evento più importante di Rocca di Papa il fronte organizzativo brancola ancora nel buio, anzi, appare infiammato da una polemica senza fine che, sperando si risolva al più presto per il bene della città, di fatto registra già un disperato ritardo su di una programmazione che sarebbe dovuta partire già mesi addietro.

Al momento sulla 37esima edizione della Sagra circola solamente una locandina e poche righe, pubblicata sul sito istituzionale, ma che è pure da rettificare. Il simbolo della neonata associazione commercianti, la quale muovendo i primi passi sotto l’egida del neo delegato Alberto Querini, sembra registrare più visioni che concretezze, è destinato a scomparire dalle fila degli organizzatori. La formazione, infatti, proprio in questi giorni, ha deciso per il passo indietro, sconfessando quanto reso pubblico dall’Amministrazione comunale.

Decisioni e incertezze che si sono comunque alimentate sulla scia dei difficili rapporti con la Pro Loco, che dal canto suo dimostra di non aver mai raggiunto una propria autonomia e peso specifico, e che tra l’altro, rappresentata dalla vice Donatella Paone (dopo le dimissioni del presidente Basili), registra un calo di iscritti passati da 64 a circa una ventina, i cui attivi si contano sulle dita di una mano.

Ma il problema ancora maggiore è la mancanza di risorse. A conti fatti sembra questa al momento l’unica novità apportata dalla nuova Amministrazione Crestini per l’evento principe roccheggiano, la cui organizzazione è stata fortemente contestata in precedenza dallo stesso Sindaco, allora consigliere di minoranza, e dai suoi. Proprio la mancanza assoluta di qualsiasi contributo comunale – ma sembra che l’Amministrazione si sia impegnata a trovarli – potrebbe suggerire anche alla Pro Loco un passo indietro. E la Sagra? E Rocca di Papa?.

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com