Rocca di Papa – La Sagra perde le risorse e pure le castagne: sul manifesto solo foglie (e neanche di castagno)

0

ROCCA DI PAPA/Attualità – Non si placano le polemiche sull’organizzazione della 37esima Sagra delle Castagne a Rocca di Papa, in programma il 14, 15 e 16 ottobre, il cui maggiore problema, tralasciando le tensioni personali, è la mancanza di risorse messe a disposizione dall’Amministrazione comunale.
“Ho appena finito di leggere la delibera di giunta del 27 settembre con i suoi allegati delle variazioni al bilancio: è evidente che esiste una chiara volontà politica di affossare la Pro Loco – ha riferto l’ex assessore al Bilancio Maurizio Querini -. Ma come si fa a tagliare l’intero contributo di circa 15 mila euro a 17 giorni dalla sagra? Il bello è che era tranquillamente evitabile. Come si fa a maltrattare e accanirsi così, contro delle persone che mettono a disposizione il proprio tempo senza guadagnarci nulla per la loro Città? Questione di allineamento politico? Questione di potere? Ma siamo forse tornati al Medioevo? Povera Rocca mia!” ha sentenzato Querini passando poi a delineare svariate soluzioni e capitoli di spesa che hanno subito un aumento non necessario, come le spese per gli avvocati o l’arredo urbano.
Intanto proseguono gli incontri nell’ambito della Pro Loco, con le associazioni del territorio, nell’incertezza di dover organizzare un evento tanto grande e inportante con zero risorse di partenza.
Qualcuno ha espresso rammarico per locandina dell’evento in circolazione (senza il simbolo dell’associazione comemrcianti che ha lasciato la sola regia alla Pro Loco), ovviamente nuova, che ha abbadonato quella tradizionale che fu opera di Anna Onesti e quella più recente, nata dal guizzo moderno di Riccardo Blasi.
Adesso ci sono foglie, peccato che non sono neanche di castagno.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com