Rocca di Papa – “Il Sindaco Informa” screditando il passato. Galeotto l’affaire Teatro civico

1

ROCCA DI PAPA / Attualità – Stiamo rasentando il ridicolo. Ormai è vero tutto ed il contrario di tutto. Il botta e risposta mediatico è all’ordine del giorno. Attacchi frontali, spesso del tutto gratuiti da parte dell’Amministrazione comunale, lungi dal fare suo un atteggiamento più consono al ruolo conquistato, provocano strascichi e risposte qua e là. 

E’ stata persino dedicata un’interna pagina del bollettino ufficiale del sindaco Crestini per spiegare con un linguaggio assai elementare e diretto che al teatro civico mancava l’agibilità. Come lo si è venuto a sapere? Con una nota della Regione Lazio, assunta al protocollo comunale il 7 novembre, con la quale si richiede la certificazione, pena l’annullamento del finanziamento di circa 116 mila euro. Richiesta che la Regione Lazio aveva già inviato il 10 agosto, ma questa dicitura inspiegabilmente non appare sul volantino governativo né sui social (salvo poi cliccare su un link per farlo apparire per intero).

1

File pubblicato sul volantino governativo

 

File originale

File originale

 

 

Fatto sta che l’impegno tanto sbandierato dall’attuale Amministrazione è durato neanche l’arco di una giornata. Il certificato di agibilità firmato dal responsabile dell’ufficio tecnico porta la data dell’8 novembre. A farlo notare è stata pure la consigliere Silvia Marika Sciamplicotti, che ha sottolineato che, a fronte della mancanza di una firma, la precedente Amministrazione ha realizzato il teatro, e lo ha fatto in modo che la struttura – se è bastato davvero così poco per ottenere il certificato -, rispettasse tutti i criteri di agibilità.
Sia chiaro, è pur sempre una dimenticanza, ma sottolinearla senza approfittare della “frettolosità” e “genuinità” con cui spesso i cittadini leggono, senza urlare allo scandalo (la campagna elettorale è finita da un pezzo) ed utilizzando toni istituzionali più consoni ad una Amministrazione, porterebbe senz’altro maggiore condivisione.

Per il resto il volantino scorre, sottolineando le mancanze del passato e lanciando le iniziative odierne. Le tematiche? buche, pulizia scuole e derattizzazione. Vale a dire questioni che attengono alla gestione ordinaria dell’Ente e che poco o nulla lasciano intravedere sulla svolta tanto attesa da molti rispetto al passato. Eppure di grandi temi da affrontare ce ne sono. L’Hotel Europa che giace inerme nel bel mezzo della piazza, la trasferenza del servizio di  raccolta differenziata che viene effettuata su strada (LEGGI), le abitazioni abusive, un centro storico in cui da anni nessuno mette mano, tra piani del colore, decoro e quant’altro lasciati a semplice proclami. Però per il momento l’Amministrazione ha annunciato un calendario di visite guidate sul territorio. Lodevole iniziativa, ma forse sulla prima pubblicazione informativa del sindaco ci si aspettava di conoscere ben altri progetti, e come la nuova maggioranza si sta muovendo su temi ben più delicati, invece che una persistente ed inutile attività denigratoria di quello che è ormai il passato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com