”Andavamo in vacanza ai Castelli”, quando le immagini raccontano un’epoca

0

ROCCA DI PAPA – Pubblico attento e appassionato quello che ha preso parte alla presentazione del volume “Andavamo in vacanza ai Castelli”, di Maurizio Bocci. In decine di cartoline d’epoca l’Autore ha ricostruito storie e abitudini di tempi in cui i ritmi erano ben diversi da quelli odierni.

Per un pomeriggio la sala consiliare del Comune di Rocca di Papa, che ha ospitato l’appuntamento, è diventata teatro di racconti, aneddoti e curiosità, che hanno affrescato un passato neanche tanto lontano, animato da turisti che villeggiavano ai Castelli Romani. Come ha svelato Carlo Guarinoni, storico di Rocca di Papa, nel Secolo scorso si aveva un’idea molto diversa di vacanza: ci si spostava per periodi lunghi, trasferendosi in luoghi salubri e ameni, e ci si dedicava alla conversazione, che aveva il potere di mettere attorno a uno stesso tavolo nobili, studiosi e prelati. Con le loro chiacchierate rivitalizzavano Paesi che, in Inverno, potevano arrivare a contare meno di un decimo degli abitanti che si registravano in Estate.

Senza internet e tutti quei mezzi di comunicazione che oggi accorciano le distanze e che, tuttavia, rendono spesso sconosciuto il vicino di pianerottolo, la presentazione del libro di Maurizio Bocci è stata l’occasione per rivivere, e far vivere a chi non c’era in quegli anni, un modo diverso di trascorrere il tempo, di fare promozione turistica attraverso le cartoline che, viaggiando in tutto il mondo, facevano conoscere i Castelli Romani e le sue bellezze.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com