Rocca di Papa – Condannate le tre suore accusate di maltrattamenti e abusi sui minori nella Casa Famiglia

0

 

ROCCA DI PAPA / Attualità – E’ di queste ore la notizia di una svolta nel processo contro le tre suore inviate a giudizio per maltrattamenti su minori perpetrati all’interno della Casa Famiglia di via Lucatelli a Rocca di Papa.
La vicenda era scoppiata mediaticamente a febbraio dello scorso anno, quando la scomparsa di Chiara Tanaquilli, giovane ariccina fuggita dalla struttura, narrata dalla trasmissione “Chi l’ha Visto”, aveva dato voce alle precedenti denunce fatte dalla mamma di due minori, Stefania D’Acunto, ospitati a Rocca di Papa nel 2007.

Dopo cinque anni il Tribunale di Velletri ha condannato in primo grado le tre suore di origini Sudamericane, che erano state comunque già allontanate dalla Casa Famiglia, per maltrattamenti. Per una di queste, colpevole di abusi sessuali su un minore, è stata comminata la pena di 5 anni e sei mesi di detenzione, con l’aggiunta dell’interdizione dal ricoprire simili ruoli a vita, mentre le altre due, condannate a uno e due anni, godranno della sospensione della pena. Le denunce – a quella di Stefania D’Acunto se ne sono poi aggiunte altre – parlano di docce gelate ai bambini, che venivano anche costretti a mangiare il proprio vomito, di sevizie e altri particolari agghiaccianti anche ai danni di bambini con serie problematiche.

Poco dopo lo scoppio dello scandalo la nuova direttrice della Casa Famiglia delle Suore Carmelitane aveva inteso sottolineare il nuovo corso intrapreso all’interno della struttura proprio dalla trasmissione televisiva di Rai 3.

 

Rocca di Papa, emergono ombre nel passato della Casa Famiglia dalla quale è scappata la giovane Chiara Tanaquilli

Rocca di Papa, sulla Casa Famiglia e l’ipotesi di abusi parla la direttrice De Amicis

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com